Menu

Sistri: AlmavivA e TIM si aggiudicano la gara. Il tracciamento rifiuti finalmente funzionerà?

  • Scritto da Anna Tita Gallo

sistrichiavetteAlmavivA e TIM, con Agriconsulting, si sono aggiudicate la gara per il Sistema di controllo della tracciabilità dei rifiuti (SISTRI) indetta da Consip per conto del Ministero dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare. L’annuncio ufficiale riferisce che la convenzione, del valore massimo di 260 milioni di euro, prevede l’affidamento in concessione per 5 anni, estensibili fino a 7.

DGeco: per lo smaltimento dell’amianto in Sicilia

  • Scritto da Articolo sponsorizzato

smaltimento amianto

Per veicolare il maggior numero possibile di informazioni sul tema dell'amianto nasce il sito www.dgeco.it, portale della DGeco, Ditta Specializzata nella bonifica, rimozione, smaltimento Amianto a Palermo ed in Sicilia, che mette a disposizione delle vere e proprie guide rivolte a tutti i Cittadini ed alle Imprese che vogliono orientarsi in materia di adempimenti sulla Bonifica da Amianto.

Sistri: entro il 30 aprile contributo annuale e Mud. Le scadenze

  • Scritto da Anna Tita Gallo

sistrichiavetteEntro il 30 aprile tutti i soggetti obbligati sono tenuti a versare il contributo annuale per la copertura dei costi di funzionamento del Sistri. Il sistema di tracciabilità dei rifiuti in realtà non è ancora pienamente operativo, infatti entro la stessa data occorre anche ricordare di presentare la dichiarazione ambientale MUD.

Sistri, ipotesi contributo di iscrizione simbolico per gli aderenti volontari

  • Scritto da Anna Tita Gallo

usbsistri“Il ministero sta valutando la possibilità di introdurre un contributo di iscrizione simbolico per gli aderenti volontari” al Sistri: è uno degli annunci giunti dal Question Time al Senato di pochi giorni fa in cui il ministro dell’Ambiente Gian Luca Galletti ha anche parlato del nuovo sistema di tracciabilità dei rifiuti.

Rifiuti speciali: Ispra, calo di produzione nel 2013. Ma non al Nord

  • Scritto da Anna Tita Gallo

rifiutispecialicavaIn Italia cala la produzione di rifiuti speciali, un risultato spiegabile anche con la crisi economica del 2013. La diminuzione sfiora i 2 milioni di tonnellate scendendo, tra il 2012 e il 2013, dell’1,5% e passando da quasi 133,6 milioni di tonnellate a 131,6 milioni di tonnellate. Sono dati del “Rapporto ISPRA sui rifiuti speciali edizione 2015”, presentato a Roma.

Deposito nucleare: l'Ispra consegna la mappa ai ministeri

  • Scritto da Francesca Mancuso

nuclearedeposito

Deposito dei rifiuti radioattivi. Il Ministero dell'ambiente e quello dello sviluppo economico hanno ricevuto dall'Ispra l'aggiornamento della relazione sulla proposta di Carta Nazionale delle Aree Potenzialmente Idonee (Cnapi), volta alla localizzazione del Deposito Nazionale dei rifiuti radioattivi predisposta dalla Sogin.

Chi siamo

Network