Menu

WEEE Europe, lo "sportello unico" per le soluzioni nella gestione di RAEE e pile a fine vita presente in 16 Paesi europei, diventa operativo in Italia con ReMedia, socio fondatore.


WEEE Europe AG ha annunciato, come da programmi, la piena operatività a partire da gennaio 2015. La società no-profit, con sede a Monaco in Germania, sostiene le aziende produttrici di apparecchiature elettriche ed elettroniche e di batterie, nel complesso ambito della responsabilità del produttore, consentendo loro di focalizzarsi sul core business.

Fondata nel 2013 da nove tra i principali sistemi collettivi europei, tra cui Consorzio ReMedia, WEEE Europe AG ha accolto successivamente i membri di altre sei nazioni, e opera direttamente sul mercato tedesco, offrendo così una copertura europea estesa.

Danilo Bonato Direttore Generale di ReMedia, dichiara: "Siamo orgogliosi di essere tra i soci fondatori di WEEE Europe AG, assicurando i servizi proposti da questa organizzazione sul mercato italiano. Grazie a WEEE Europe possiamo inoltre offrire ai nostri Produttori un approccio europeo alla gestione di RAEE e rifiuti di pile al di là dei confini nazionali".

Christian Ludwig, CEO di WEEE Europe AG, aggiunge: "Quando abbiamo fondato la società nel 2013, insieme ai nove più grandi e importanti sistemi collettivi no-profit europei, uno degli obiettivi principali era massimizzare la copertura geografica per offrire un servizio efficiente ed efficace esteso in tutta Europa. Le piccole-medie imprese infatti si sentono spesso schiacciate dai requisiti complessi e peculiari che caratterizzano i diversi Paesi europei per quanto riguarda la gestione di RAEE e pile. Con il nostro servizio unico a livello continentale, offriamo le migliori soluzioni di gestione di RAEE e pile con un approccio in stile "sportello unico"; ciò significa avere non solo una profonda comprensione della legislazione italiana, ma anche delle altre nazioni europee più importanti. Grazie agli investimenti effettuati, WEEE Europe è in grado di ottimizzare il modo in cui i nostri produttori associati possono soddisfare i requisiti di RAEE e pile attraverso tutta Europa".

Leggi anche:

GreenBiz.it

Network