Menu

Cassonetti_riciclo2Ama, azienda municipale Ambiente dell’ente Roma Capitale, ha diffuso in occasione delle festività natalizie un eco decalogo di buone pratiche destinato alla cittadinanza romana per il corretto smaltimento dei rifiuti derivanti da cene ed incartamenti ed il loro conferimento negli appositi contenitori.

Durante il periodo natalizio la quantità di rifiuti prodotta, infatti, tende a triplicarsi rispetto alle consuetudini quotidiane e circa un terzo del cibo preparato finisce in pattumiera. Inoltre, il clima di festività e le visite di parenti ed amici che affollano le abitazioni per i festeggiamenti, rendono molto più complesse le azioni di cestinamento e corretta differenziazione dei rifiuti.

A tal proposito la municipale romana ha lanciato nel mese di dicembre una campagna capillare di comunicazione dal titolo "Evita gli errori, fai la differenza" congiuntamente alla diffusione di un eco decalogo con 10 consigli per il corretto smaltimento dei rifiuti negli appositi raccoglitori, affinché i cittadini romani continuino ad utilizzare, nonostante il da farsi, i punti di conferimento delle singole frazioni del rifiuto (cassonetti, bidoncini, sacchi e punti mobili di raccolta) ed evitare gli errori.

Il Natale 2011 per la Capitale si tinge di verde ed i cittadini romani hanno trovato sotto l’albero una guida pratica con le indicazioni imprescindibili da osservare per il post-cenone; i 10 eco-consigli riguardano il trattamento dei principali scarti derivanti da decorazioni, incartamenti, regali, alimentari e bevande; per ogni tipologia vengono indicati gli appositi raccoglitori ed il loro colore per il corretto smaltimento e riciclo. Il presidente Ama ha invitato "i romani ad attenersi a queste semplici regole per salvaguardare l’ambiente durante le prossime festività e trascorrere un Natale all’insegna dell’eco-sostenibilità".

1. La carta da pacchi e i cartoni utilizzati per confezionare i regali, ben piegati e ridotti di volume, vanno conferiti insieme a "carta e cartone" (colore bianco);

2. Nastri da imballaggio e carta plastificata vanno invece buttati assieme ai "materiali non riciclabili" (colore verde/grigio);

3. La bottiglia di spumante, vuotata e sciacquata, va conferita nel "multi materiale", vale a dire contenitori in vetro, plastica e metalli (colore blu);

4. Il tappo in sughero, invece, deve essere gettato con i "materiali non riciclabili" (colore verde/grigio);

5. Le bottiglie di plastica devono essere schiacciate e ridotte di volume prima di essere conferite nel "multi materiale" (colore blu);

6. Anche le lattine, dopo essere state schiacciate, vanno nel "multi materiale" (colore blu);

7. Gli scarti alimentari (avanzi di cibo, frutta e verdura) vanno separati e conferiti in maniera differenziata dai 665 mila cittadini residenti nelle zone interessate dal servizio di raccolta della frazione organica (Colli Aniene, Decima, Massimina, Villaggio Olimpico, Torrino Sud, Trastevere, Aventino, San Saba, Testaccio, area monumentale del Centro Storico, Prati Fiscali, Tuscolano-Don Bosco, Laurentino 38, Appio-Tuscolano, Marconi, Aurelio-Irnerio, III e XVII municipio). Nel resto della città gli scarti alimentari vanno invece conferiti nell’"indifferenziato" (colore verde/grigio);

8. Piatti, posate e bicchieri di plastica, che si consiglia di usare con parsimonia, sono materiali non riciclabili e per questo vanno gettati nell’"indifferenziato" (colore verde/grigio)

9. Gli abeti di Natale naturali si potranno consegnare gratuitamente presso 11 Centri fissi di raccolta Ama o presso le 128 postazioni mobili attive dal 7 al 16 gennaio prossimi, per poi essere ripiantati o trasformati in compost grazie alla tradizionale iniziativa post epifania di raccolta straordinaria degli alberi di Natale, curata da Ama, Assessorato all’Ambiente di Roma Capitale, TGR Lazio e Corpo Forestale dello Stato.

10. Abeti di Natale artificiali, rifiuti da apparecchiature elettriche ed elettroniche (televisori, computer, cellulari, ecc.), rifiuti ingombranti (librerie, scaffali, sedie, divani, quadri, ecc.) vanno conferiti, gratuitamente, presso i Centri fissi di raccolta aziendali o presso le 186 postazioni mobili di raccolta, attive in giorni e orari prefissati in tutti i municipi della città o, a pagamento, tramite il servizio Riciclacasa, chiamando lo 06.06.06.

Annalisa Tancredi

 

GreenBiz.it

Network