Menu

new york polistiroloNew York City ha vietato gli imballaggi monouso in polistirolo. Ciò porterà alla rimozione di quasi 30 mila tonnellate di rifiuti in polistirene espanso dalle discariche, dalle strade e dai corsi d'acqua.

Si tratta di uno degli obiettivi più importanti per una New York più verde, secondo quanto dichiarato dal sindaco della Grande Mela Bill de Blasio. La messa al bando ufficiale degli imballaggi monouso in polistirolo avrà inizio il 1° luglio 2015.

Il provvedimento riguarda i servizi di ristorazione, i negozi e i produttori, che non potranno possedere, vendere o offrire per uso singolo articoli in polistirolo o imballaggi di riempimento nello stesso materiale.

Il Dipartimento di Igiene (DSNY) ha stabilito che il polistirene espanso (EPS) non può essere riciclato. Al momento non esiste un mercato per l'EPS post consumo. Due fattori che insieme hanno condotto al divieto.

"Questi prodotti causano reali danni ambientali e non troveranno più spazio a New York City. Abbiamo opzioni migliori, alternative migliori, e se più città in tutto il Paese seguiranno il nostro esempio e istituiranno divieti simili, queste alternative diventeranno presto più economiche"ha dichiarato il sindaco de Biasio.

"Mentre gran parte dei rifiuti che produciamo possono essere riciclati o riutilizzati, il polistirolo espanso non è uno di questi materiali" - ha dichiarato il commissario Sanitation Kathryn Garcia. La rimozione del polistirolo dal nostro flusso di rifiuti non è solo un bene per una New York più verde e sostenibile, ma anche per le comunità che ospitano le discariche e che raccolgono i rifiuti della città.

Le aziende avranno a disposizione un periodo cuscinetto di 6 mesi dal momento in cui la legge entrerà in vigore, prima che possano essere inflitte ammende. l Dipartimento della Salute e Igiene Mentale e il Dipartimento degli Affari condurranno interventi di sensibilizzazione e di educazione in più lingue per le imprese in tutti i cinque quartieri in questo periodo. Per il primo anno del divieto, le imprese riceveranno un avvertimento invece di una multa.

Le realtà non-profit e le piccole imprese con meno di 500 mila dollari di entrate all'anno possono presentare domanda di esenzione se possono dimostrare che l'acquisto di prodotti alternativi non composti da EPS creerebbe un danno economico ingiusto.

Conformemente alla nuova politica della città, la sostituzione dei vassoi in polistirolo con piatti compostabili inizierà il 1° maggio. Tutti i pasti scolastici saranno serviti su piatti compostabili a partire da settembre 2015.

Marta Albè

Leggi anche:

GreenBiz.it

Network