Menu

cibusAl via da oggi la 17° edizione di Cibus, la fiera dell'industria alimentare italiana in scena a Parma fino all'8 maggio 2014, che fa registrare un numero record di espositori, con tante aziende che tornano in fiera dopo anni di assenza ed un gran numero di nuovi prodotti che saranno presentati per la prima volta nelle giornate fieristiche.

All'apertura della 17° edizione di Cibus partecipano anche Maurizio Martina, Ministro delle Politiche Agricole, e Carlo Calenda, Vice Ministro per lo Sviluppo Economico. Sono attesi mille top buyer da cento Paesi e circa diecimila operatori esteri, per un totale complessivo di 60 mila operatori, tra italiani e stranieri.

L'interesse per Cibus 2014 cresce anche per l'imminenza di Expo 2015 e per l'impegno del comparto industriale agroalimentare italiano di superare la fase di crisi del mercato interno e la volontà di conquistare nuovi mercati esteri.

Spiega Filippo Ferrua, Presidente di Federalimentare:

"L'appuntamento di Cibus non è mai stato così importante: il 2013 si è rivelato come l'anno peggiore dall'inizio della crisi, dove la tenuta dell'export (+5,8%) non maschera la caduta dei consumi interni (- 4 punti in 12 mesi, -14 in 5 anni). Nel 2014 questo trend rallenta ma, almeno per ora, non si ferma. In questo momento, il sostegno promozionale e di immagine che può dare Cibus ha perciò un valore vitale. Siamo sicuri che esso darà spinta al percorso di uscita dal tunnel della crisi".

Spazio dunque al commercio al dettaglio, oltre che alla grande distribuzione; al food service ed alla ristorazione fuori casa; ai prodotti biologici, gluten free, halal e kosher; alle PMI regionali cui è dedicato un incoming specifico di buyer; al mondo dolciario integrato all'area del grocery; alla ristorazione con il ruolo attivo di ALMA, la Scuola di cucina internazionale.

Workshop, convegni, concorsi ed eventi di ogni tipo fanno di Cibus 2014 un appuntamento da non mancare. A partire dalla prima giornata che vede in programma il tradizionale convegno di apertura di Cibus in cui Federalimentare (che a Cibus terrà la propria assemblea annuale) presenterà lo stato dell'arte del settore industriale agroalimentare con i dati più aggiornati sulla produzione e gli interscambi con l'estero e un convegno coordinato da Barilla sul Protocollo di Milano (con la partecipazione di Guido Barilla, Carlo Petrini e Paolo De Castro).

E ancora nelle giornate seguenti il convegno "Promuovere il Made in Italy: lezioni dall'estero", realizzato in collaborazione col Gruppo Food": uno studio su come la Gdo estera presenta il prodotto italiano ed il premio Cibus a quelle catene distributive estere distintesi per operazioni di comunicazione e marketing finalizzate alla promozione dei prodotti Made in Italy.

Ed infine l'evento dedicato al Food Service e al Duty free: Cibus ed il Gruppo Edifis illustreranno il mercato del food italiano nei luoghi di transito per definizione: i duty free, con esempi di best practices.

L'hashtag da seguire su Twitter è #Cibus2014

Centinaia gli show cooking e le degustazioni negli stand, con tutti i grandi chef schierati a partire da Cracco, Oldani e Vissani, come pure tantissimi i testimonial Vip, dal campione di motociclismo Jorge Lorenzo alla squadra di ciclismo NERI in partenza per il Giro d'Italia e via dicendo.

Complementare a Cibus, si terrà la 5° edizione di "Pianeta Nutrizione & Integrazione", forum interdisciplinare sulla sana nutrizione con seminari di medici e società scientifiche ed una sezione espositiva di prodotti alimentari salutistici. Per finire, Cibus presenta un grande fuori salone, "Cibus Land", con degustazioni, spettacoli ed eventi di ogni tipo nelle strade di Parma, oltre una grande lounge "After Cibus" riservata a visitatori ed espositori all'interno del palazzo del Governatore.

Roberta Ragni

GreenBiz.it

Network