Menu

mce 2014Le pompe di calore elettriche si candidano per un futuro raggiante, all'insegna dell'efficienza e del risparmio energetico. Il merito è soprattutto di misure come la proroga delle detrazioni fiscali del 65% e l'eliminazione delle penalizzazioni tariffarie per le tecnologie elettriche ad alta efficienza grazie alla sperimentazione della D1.

Non è un caso, infatti, se è proprio su questo prodotto che hanno scelto di focalizzarsi moltissimi degli oltre duemila espositori di Mostra Convegno Expocomfort, la più grande manifestazione biennale dell'impiantistica civile e industriale, nella climatizzazione e nelle energie rinnovabili, in corso a Milano fino al 21 Marzo.

Proprio qui sono stati presentati oggi anche i risultati dell'indagine statistica svolta dall'Associazione Co.Aer sul mercato dei componenti per impianti di climatizzazione nel 2013. E non stupisce che, in un panorama con tendenza sostanzialmente negativa, abbiano fatto segnare qualche differenza di andamento, in senso positivo, proprio i prodotti destinati principalmente al settore residenziale, dove le pompe di calore stanno trovando sempre più un'applicazione energeticamente efficiente.

Ma gli incentivi fiscali promossi dallo Stato, che abbattono fin da subito i costi di esercizio e permettono di ammortizzare l'investimento nel giro di pochi anni, dopo il 2014 andranno a scemare, mentre la nuova tariffa, sperimentale e volontaria, potrebbe essere solo una piccola goccia nell'oceano.

Cosa serba il prossimo futuro per le pompe di calore? Ne abbiamo parlato a MCE - Mostra Convegno Expocomfort con Alessandro Riello, Presidente CoAer, Claudio Mazzieri, Marketing Tecnico Immergas, Bruno Bellò, Presidente Clivet, e Luigi Zucchi, Direttore Commerciale Aermec.

Roberta Ragni

Leggi anche:

Pompe di calore: 2014 anno di svolta grazie alla nuova tariffa flat

Pompe di calore: al via tariffa sperimentale per il riscaldamento sostenibile

Detrazione del 65%: riammesse le pompe di calore. Misura sufficiente per stimolare il mercato?

GreenBiz.it

Network