Menu

google_logoDopo i due parchi eolici negli Stati Uniti, Google varca i confini statunitensi e arriva in Germania con un investimento di 3,5 milioni di euro in un parco fotovoltaico a Brandenburg an der Havel, paese vicino Berlino.

Si tratta del primo investimento in territorio europeo del colosso di Mountain View, una centrale fotovoltaica che si estende su 47 ettari e potrà soddisfare il fabbisogno energetico di circa 5000 abitazioni. Il terreno era stato utilizzato fino ai primi anni 90 come campo di addestramento delle forze militari russe: la capacità massima di 18,64 MW lo trasformerà adesso invece in uno degli impianti più vasti della Germania.


"Google è sempre alla ricerca di nuove strade per incoraggiare lo sviluppo e la gestione di forme d'energia rinnovabile in tutto il mondo", si legge in un comunicato apparso sul blog ufficiale dedicato alle politiche pubbliche europee: sarebbero infatti ben 100 milioni i dollari sin qui spesi nel settore delle energie rinnovabili, dopo i quasi 40 milioni investiti nelle due centrali eoliche nel North Dakota. Il progetto di Brandeburg è portato avanti in collaborazione con Capital Stage, azienda tedesca con una forte esperienza nel mercato del fotovoltaico e delle energie pulite, e attende ora solo il via libera dalle autorità antitrust del posto.

La scelta dell'investimento è caduta sulla Germania in virtù del suo ruolo di leadership nel settore, e ben il 70% dei pannelli installati nella nuova centrale sono di manifattura tedesca, nonostante i recenti tagli alle tariffe incentivanti al fotovoltaico subiti dal paese.

Eleonora Cresci

GreenBiz.it

Network