Menu

ford san franciscoFord sta collaborando con varie città del mondo per sviluppare soluzioni innovative ai problemi legati alla congestione del traffico e aiutare le persone affinché possano spostarsi più agevolmente. La prima città coinvolta sarà San Francisco, dove è stato annunciato un accordo per acquisire Chariot, azienda che si occupa di fornire un servizio navetta su base collettiva, e dove Ford collaborerà con Motivate, che offre servizi di bike-sharing. Nasce anche un nuovo team, City Solutions, dedicato proprio allo sviluppo di soluzioni innovative per la mobilità.

“Stiamo lavorando attivamente al processo di trasformazione di Ford per affiancare al ruolo di costruttore d’auto quello di provider di soluzioni di mobilità alternativa. Per espandere il nostro business ed essere sia un’azienda automotive che una mobility company, il prossimo passo importante è collaborare con le grandi realtà metropolitane per studiare i bisogni della mobilità attuale e futura. Per oltre 100 anni Ford è stata un punto di riferimento per la comunità e un attore di fiducia per il trasporto automobilistico. Adesso desideriamo lavorare con le comunità per offrire ancora più opzioni di trasporto e soluzioni innovative per le persone, per i decenni a venire", dice il Ceo Mark Fields.

Il problema è chiaro e, come sottolinea Jim Hackett, Chairman di Ford Smart Mobility LLC, la sfida delle città è confrontarsi con la crescente congestione del traffico e le relative questioni ambientali. “Espandendo il nostro modello di business attraverso nuove forme di trasporto – dalla e-bike all’uso di shuttle – saremo in grado di approcciare un nuovo tipo di clientela e creare nuove opportunità per Ford e la sua crescita profittevole”, aggiunge.

Con l’acquisizione di Chariot il servizio di navetta dovrebbe essere esteso oltre San Francisco in almeno 5 altri mercati nei prossimi 18 mesi. Al momento Chariot gestisce all’incirca 100 Ford Transit, utilizzati come shuttle lungo 28 itinerari nelle aree della città e della baia di San Francisco, con percorsi sviluppati su richiesta a livello collettivo. Obiettivo iniziale dichiarato: risolvere il problema del pendolarismo, fornendo una soluzione di trasporto di massa veloce, affidabile e conveniente.

E quei pendolari sono gli stessi che utilizzano molto anche un’altra modalità di trasporto, le biciclette. A San Francisco Ford e Motivate stanno sviluppando accordi con le amministrazioni cittadine per aggiungere nuove stazioni di bike-sharing e aumentare il numero di biciclette a 7.000 entro la fine del 2018. Quando verrà lanciato, il prossimo anno, Ford GoBike sarà accessibile dagli utenti attraverso la piattaforma FordPass.

“Nella baia di San Francisco è in arrivo una rivoluzione dei trasporti.Questa partnership con Ford dimostra che il bike-sharing non è più solo un’alternativa di trasporto ma è una realtà fondamentale per la creazione di una mobilità smart e on-demand in linea con i nostri valori di equità e sostenibilità. Grazie alla collaborazione delle Metropolitan Transportation Commission di San Francisco, San Jose, Oakland, Berkeley e Emeryville, il bike-sharing sarà presto disponibile per tutti i cittadini della baia”, ha spiegato Jay Walder, CEO di Motivate.

Ford prevede di sviluppare tecnologie per utilizzare i dati raccolti dalle bike e costruire una rete di mobilità interconnessa. Queste potrebbero includere dati in tempo reale, come le condizioni meteo, i modelli di utilizzo e la disponibilità di biciclette, al fine di ottimizzare gli spostamenti.

Infine, la creazione di City Solutions, un team all’interno di Ford Smart Mobility LLC dedicato allo sviluppo di soluzioni innovative per la mobilità nelle città più importanti del mondo. John Kwant sarà il Vice President di questo team che affronterà lo specifico ecosistema del trasporto di ogni città nella sua evoluzione nel tempo, e svilupperà soluzioni per migliorare la mobilità adatte alle specificità locali. Ford City Solutions lavorerà a stretto contatto con le realtà amministrative locali, proponendo soluzioni innovative e su misura per la comunità. In diverse città globali le discussioni sono già in corso.

Anna Tita Gallo

LEGGI anche:

Batterie per auto elettriche: Jaguar con Ford e BMW per creare una propria Gigafactory

Materiali riciclati e fabbriche a rifiuti zero: Ford punta sulla sostenibilità

A Milano anche il motorino È condiviso: al via il nuovo servizio di scooter sharing

GreenBiz.it

Network