Menu

greatrailIl Canada sta lavorando alla realizzazione di una pista ciclabile monumentale dal 1992. Ma ora il progetto è diventato concreto ed esiste anche un sito Web che lo dimostra e intercetta i visitatori di tutto il mondo. Più di 20 mila km sono stati realizzati e il 26% è strada che passa su canali. L’80% dei canadesi vivono già nell’arco di 30 minuti di distanza dalla Great Trail, che si propone di unirli da una parte all’altra del Paese.

Si parte dal Chilometro Zero, situato a Newfoundland, si va verso Ovest e fino al grande Nordverso la British Columbia. Alla fine, il progetto sarà una strada sgombra da auto, a misura di ciclista, di 24 mila km.

Ma non saranno soltanto i ciclisti a percorrerla, visto che è stata pensata per pedalare, andare a cavallo, persino sciare a seconda dei paesaggi che attraversa.

Saranno nel tempo le organizzazioni locali a prendersene cura, insieme alle autorità provinciali e alle varie municipalità. E il punto forte potrebbe essere proprio questo: il forte interesse a tutelare un’infrastruttura che porta vantaggi in termini di mobilità, turismo, spirito green e anche comodità, per i residenti ma anche per i visitatori.

greatrailcanada

E in Italia? Non possiamo non menzionare la Via Francigena, che può essere percorsa in bicicletta anche se risulta a tratti impegnativa, visto che per il 30% è composta da sterrati e vanta oltre 10 mila metri di dislivello. Contribuiscono da oltre 10 anni alla progettazione, alla mappatura, alla sicurezza, alla promozione dell’itinerario i membri di SloWays, partner del Touring Club Italiano e dell’Associazione Europea delle Vie Francigene.

Ma è molto simbolico anche il progetto Bike to Coast lungo la costa abruzzese, che al suo completamento offrirà 131 km e sarà di fatto la ciclovia più lunga d'Italia.

Anna Tita Gallo

LEGGI anche:

SolaRoad: 3.000 kWh in 6 mesi per la prima pista ciclabile solare del mondo (VIDEO)

Al via il GRAB, Grande Raccordo Anulare delle Bici di Roma

Come le piste ciclabili possono incrementare i posti di lavoro e trainare il commercio

GreenBiz.it

Network