Menu

car sharing italia recordIl car sharing in Italia è in forte crescita. Si parla di un vero e proprio record con oltre 3000 vetture condivise in 11 città. Per il 2020 si prevede un raddoppio del mercato. Il primato italiano per il car sharing va a Milano.

Dal 2013 al 2015 la crescita del car sharing ha superato il 70%. Il car sharing vince soprattutto nelle città dove gli spostamenti con l'auto privata sono più difficili. Ecco che allora Milano detiene quasi l'80% di questo nuovo mercato.

In Italia sono circa 22 mila gli iscritti ai servizi di car sharing. Si tratta di quanto emerso da una nuova analisi condotta da AlixPartners e appena presentata a Milano in occasione di Forum Automotive.

Nel solo 2014 il car sharing ha visto un aumento mondiale del 39% rispetto al 2006. Negli ultimi due anni l'Italia si è impegnata per una maggiore diffusione delle auto in condivisione per andare incontro alle esigenze di cittadini, viaggiatori e pendolari.

I vantaggi del car sharing non riguardano soltanto la comodità e i costi contenuti del servizio per gli utenti, ma anche i benefici ambientali, con particolare riferimento alla riduzione dell'inquinamento e delle emissioni di Co2. Per quanto riguarda la gestione del traffico cittadino, il car sharing riduce le esigenze di parcheggio.

In grandi città come Milano sempre più persone rinunciano all'auto privata e ai relativi costi di mantenimento e di gestione per affidarsi ai mezzi pubblici, al bike sharing o al car sharing in base alle esigenze del momento.

Marta Albè

Leggi anche:

GreenBiz.it

Network