Menu

coworking brooklyn2

Scrivanie, computer, ma anche tapis roulant e mura da scalare. Unire il lavoro e l'attività sportiva è possibile anche se non si è atleti di professione. Viene da Brooklyn l'iniziativa di coworking all'interno di una palestra dove ci si allena anche per le arrampicate. Si chiama Brooklyn Boulders Somerville.

Tanti i lavoratori che odiano i cosiddetti open office, gli uffici aperti in cui la privacy è praticamente annullata, ma cosa succederebbe se il luogo di lavoro fosse al tempo stesso una palestra? La strategia sembra essere vincente a New York, dove accanto a chi lavora condividendo il proprio spazio con altri, c'è chi si allena.

Dopo l'iniziativa di riqualificare Manhattan col premio Helm, la Grande Mela torna protagonista del coworking. Brooklyn Boulders Somerville ha aperto appena quattro mesi fa, ma è la struttura sorella dell'omonima palestra originale nata quattro anni fa che ha aperto i propri spazi agli spazi di lavoro condivisi.

L'area di lavoro, situata nel bel mezzo di un impianto di arrampicata di 12mila metri quadrati, è situato sulla cima di una parete di 36 metri di lunghezza e 6 metri di altezza. C'è la connessione Wi-Fi gratuita, una zona salotto con divani, un tavolo comune, una serie di scrivanie ma anche palle gonfiabili e aree relax. Non è necessario alcun abbonamento speciale, può accedervi ogni membro della struttura gratuitamente.

coworking brooklyn3

Non ho mai capito perché c'era tale separazione tra la carriera e il lavoro e tra l'andare in palestra e l'interazione con le altre persone. Per ma ha molto senso mettere tutto insieme”, ha detto Jesse Levin, che si occupa della gestione delle attività di coworking.

Uno dei principali vantaggi di utilizzare lo spazio di co-working per questo genere di attività fisica è l'avvicinarsi di quelle categorie di persone che vorrebbero allenarsi in una palestra di arrampicate. “Il climbing attira venture capitalist, artisti, programmatori”, dice Levin. “È uno sport molto cerebrale. Volevamo dar loro uno spazio in grado di incarnare questo stile di vita".