Menu

lybra dossoAuchan produrrà energia con i dossi artificiali sfruttando il traffico delle auto che transiteranno nei parcheggi del supermercato di Rescaldina. Si tratta della prima applicazione pratica di Lybra, il primo dosso stradale in grado di produrre energia elettrica lungo le strade.

La creazione di Lybra è nata grazie ad un progetto di Andrea Pirisi, ingegnere elettronico che ha lavorato in collaborazione con i soci Andrea Corneo e Massimiliano Nosenzo. Ha così preso vita il primo dosso in grado di recuperare energia dalle auto in movimento e di trasformarla in corrente alternata pronta per l'utilizzo.

Quella dell'Auchan di Rescaldina, in provincia di Milano, sarà il suo banco di prova: la sua installazione avverrà tra oggi e domani, martedì 25 e mercoiledì 26 giugno in cui ne verranno installati due nel parcheggio, così come riportato da parte del Corriere Della Sera. Si calcola che presso il centro commerciale si dirigano in media 8500 auto al giorno.

Ciò permetterà di ottenere 100 mila chilowattora di energia all'anno. Si tratta della quantità equivalente che verrebbe prodotta utilizzando circa 19 tonnellate di petrolio o un impianto fotovoltaico da 80 kW. Il nuovo dispositivo permetterà di incrementare la sostenibilità ambientale dei centri commerciali, luoghi attorno ai quali il traffico registrato risulta ogni giorno molto ingente, permettendo così di sfruttare gli spostamenti in automobile per la produzione di energia.

dossi auchan

Il rallentatore di velocità Lybra, della lunghezza di 10 metri per quanto riguarda il primo esemplare, è stato realizzato ricorrendo a gomma ed acciaio come materiali principali. Quando le automobili si muovono al di sopra di esso producono energia cinetica. Essa viene catturata a una dinamo, mediante la quale può essere trasformata in corrente alternata. Parcheggi, rotonde, punti di attraversamento pedonale e strade trafficate potrebbero rappresentare i punti più indicati per il posizionamento del nuovo dosso.

Marta Albè

GreenBiz.it

Network