Menu

Google London HDNe parlavamo quache giorno fa: i benefit dei dipendenti di Google non finiscono mai, nemmeno nell'aldilà.

Ma non è una novità che Google riservi sa sempre un trattamento di favore ai suoi impiegati. Luoghi di lavoro accoglienti e confortevoli, ampi spazi di condivisione e momenti ricreativi sono sempre stati assicurati ai dipendenti della grande azienda.

Ma, nell'inaugurare la nuova sede a Londra, Google fa un passo in più...e si colora di verde.

I nuovi headquarters infatti prevedono persino la possibilità di coltivare un angolo di orto o giardino direttamente sul posto di lavoro.

Merito di un'oculata scelta della location: la sede ha una superficie di 15.000 metri quadrati ed è dotata di un ampio terrazzo dove, appunto, i dipendenti sono incentivati a piantare erbe e ortaggi.

Non è solo questa peculiarità ad aver consento a Google di acquisire la certificazione Platinum di LEED (Leadership in Energy and Environmental Design); il progetto complessivo si caratterizza infatti da una spiccata attenzione al rispetto dell'ambiente e al benessere dei dipendenti.

La sede si trova a Covent Garden ed è ospitata all'interno del palazzo St. Giles, edificio progettato da Renzo Piano. Tutto è pensato per il confort dei lavoratori: la sede prevede postazioni di lavoro esterne e interne, una palestra, zone relax e diversi luoghi di ristoro. Gran parte dell'arredamento è riciclato: questo ha permesso al gruppo di architetti londinesi Penson di lavorare sul design abbattendo i costi e l'impatto ambientale. Il risultato è un luogo di lavoro meno futuristico rispetto al classico stile Google, ma confortevole e colorato.

Ma anche ecocompatibile ed efficiente. A seguito dell'adozione dell'Healthy Material Program, tutti i prodotti utilizzati nella realizzazione degli uffici Google devono essere privi di sostanze nocive o inquinanti.

Via libera dunque solo a legna certificata e a vernici a base d'acqua. Le ampie vetrate assicurano una buona illuminazione naturale, ma nei grigi inverni londinesi verranno utilizzate esclusivamente lampadine a basso consumo.

L'innovazione più interessante e d'impatto resta comunque la possibilità di curare il proprio "orto urbano". Google da diversi anni sta cercando di dare un profilo più green all'azienda : data center efficienti, investimenti nelle energie rinnovabili e ridotto impatto ambientale dei prodotti Google rispetto a quelli dei competitor sono la cifra del "Green Committment" dell'azienda.

Con questo ulteriore passo, Google ha deciso di inserire il verde direttamente nella vita quotidiana dei lavoratori. Coltivare i propri ortaggi, vederli crescere e assaporarli è senz'altro un modo per avvicinare le persone a un modello di consumo più rispettoso dell'ambiente, che privilegia prodotti di stagione e a chilometro zero.

Doris Zaccaria

GreenBiz.it

Network