Menu

Earthkeepers2_bisIl 29 maggio scorso la Timberland ha inaugurato a Forte dei Marmi (Lucca) il primo Store 2.0, che servirà da modello per le prossime aperture del brand nel 2010. La multinazionale, dopo aver attuato nel 2009 una politica di sostenibilità ambientale riducendo le sue emissioni tossiche nell’ambiente del 36 per cento, ha deciso di aprire, nella famosa località marittima della Versilia, il primo negozio ecocompatibile d’Europa.

Il negozio è stato costruito utilizzando materiali riciclati: dal legno usato sia all’interno che all’esterno del negozio, agli accessori e all’arredamento. In particolare, i pavimenti e gli impianti sono fatti 100% in legno riciclato. Ma non è tutto. Timberland ha pensato anche al risparmio energetico: l’illuminazione totale del negozio assorbe soli 38,33 watt/mq grazie all’utilizzo di sistemi a basso consumo. Il punto vendita, costruito usando processi e strumenti a basso impatto ambientale, è dipinto con vernici da muro e sigillatori contenenti un ridotto livello di composti chimici.

Tra i nuovi prodotti presentati in questo “primo eco-conscious store del marchio a livello europeo”, la nuova Earthkeepers Boat Shoe 2.0: la prima scarpa da barca realizzata per essere disassemblata dopo il suo utilizzo in modo da riciclarne le singole componenti fino ad un 90%, e con la suola derivata al 42% da pneumatici riciclati.

L’apertura dell’eco-negozio non è però la sola iniziativa della Timberland all’insegna del rispetto dell’ambiente e della comunità. Basti pensare all’Earth Day in cui dipendenti, clienti, fornitori e partner vengono coinvolti nella Giornata della Terra all’interno delle comunità di tutto il mondo per sostenere l’impegno a favore dell’ambiente o al Path of Service un programma grazie al quale i dipendenti della multinazionale hanno a disposizione 40 ore all’anno di permesso retribuito da devolvere in attività di volontariato nella propria comunità.

Redazione GreenBiz.it


 

GreenBiz.it

Network