Menu

apple store lavoro

Non è tutto oro quello che luccica: fare il commesso in un Apple Store potrebbe non essere esattamente il lavoro dei sogni, almeno per quanto riguarda il Regno Unito. Le rivelazioni shock di un ex dipendente stanno facendo il giro del web.

Il Business Insider ha deciso di fare luce su ciò che accade realmente a chi lavora negli Apple Store e purtroppo nel caso dell’ex dipendente britannico il quadro non è di certo dei più rosei.

I dipendenti dell’Apple Store guadagnerebbero poco più di 10 euro all’ora senza benefit per le vendite. Solo chi si sposta nel settore Genius Bar ha l’opportunità di racimolare qualcosa in più ma in questo caso la vita non è semplice perché si ha sempre a che fare con clienti arrabbiati da cui si rischia di ricevere delle minacce.

Pare anche che i dipendenti degli Apple Store debbano firmare un contratto di segretezza che li obbliga a non divulgare le proprie condizioni di lavoro. Insomma, dietro il mondo dorato della Apple potrebbe nascondersi un trattamento ingiusto nei confronti dei commessi, nella speranza che non tutti i negozi siano gestiti in modo da mettere in difficoltà gli stessi lavoratori che contribuiscono alla crescita e allo sviluppo dell’attività.

L’ex commesso ha raccontato la propria esperienza dopo aver lavorato per quattro anni come dipendente di un Apple Store e ha parlato di vere e proprie pressioni difficili da sopportare per molto tempo, anche da parte del più volenteroso dei dipendenti.

Fare carriera in un Apple Store sarebbe molto difficile, se non impossibile. Per non correre rischi dopo aver rilevato questi dettagli segreti, l’ex dipendente ha deciso di mantenere l’anonimato.

Nel Regno Unito un commesso dell’Apple Store guadagna circa 8 sterline all’ora. Come potrebbe mai permettersi di acquistare uno dei prodotti che si occupa di promuovere? Lo sconto interno del 15% è soltanto una piccola agevolazione e non esistono altri bonus.

Pare inoltre che, oltre alle problematiche legate alle condizioni contrattuali, la vita per i commessi degli Apple Store sia difficile a causa della maleducazione della clientela, che tende ad assalirli con le proprie lamentele, se non addirittura con insulti e con gravi minacce, almeno secondo le rivelazioni dell’ex dipendente UK.

Forse servirebbe una maggiore supervisione da parte dei responsabili dei negozi per evitare scontri spiacevoli tra la clientela sul piede di guerra e quei commessi che non avrebbero il compito di gestirla dato che non fanno parte del Genius Bar.

Insomma, le condizioni di lavoro dei dipendenti degli Apple Store del Regno Unito appaiono piuttosto preoccupanti. Sarebbe interessante approfondire gli stessi aspetti per quanto riguarda i negozi italiani.

Marta Albè

Leggi anche:

Internet Green: Apple, Facebook e Google verso 100% rinnovabili (#clickclean)

Apple: 'non parliamo di cambiamenti climatici, li fermiamo' (VIDEO)

GreenBiz.it

Network