Menu

seat_al_solOltre 20 mila pannelli solari, per una potenza di 4 MW. Come dire: un “taglio” di oltre 2800 tonnellate di CO2 all'anno, equivalente all'effetto benefico prodotto da mille ettari di bosco. Sono le prime cifre rese note, in questi giorni, dalla Seat per il progetto “Seat al Sol”, presentato la scorsa primavera. Un programma di riqualificazione degli stabilimenti produttivi (in questo caso, gli impianti di Martorell, vicino Barcellona) con l'utilizzo del fotovoltaico per ridurre le emissioni e trarre energia dal Sole.

Il progetto attuato, in piena ottica di green economy, dalla Casa automobilistica spagnola del Gruppo Volkswagen e intrapreso anche dalla Lamborghini per i suoi stabilimenti di Sant'Agata Bolognese, in questi giorni è giunto al termine della sua prima fase.

Nel dettaglio, sui tetti degli edifici e sulle strutture provvisorie realizzate per il deposito delle vetture appena uscite dalle linee di montaggio, sono stati installati oltre 20 mila pannelli solari, per una superficie totale di 135 mila metri quadri. I tecnici della Gestamp Solar, service di tecnologie rinnovabili che collabora con la Seat al progetto (per il quale è stato stanziato un investimento di 17 milioni di euro), hanno calcolato che, al termine del primo anno di piena operatività, l'impianto che sorge in Catalunya sarà in grado di produrre, da solo, più energia rispetto a quella consumata da Barcellona e Madrid insieme per le luminarie nel periodo di Natale.

Va sottolineato come, per il progetto “Seat al Sol”, la finalità sia doppia: da un lato, infatti, c'è la volontà di attuare i processi produttivi con un utilizzo più intenso possibile delle energie rinnovabili, dall'altro, grazie alle strutture di copertura (anch'esse a pannelli solari) per gli autoveicoli appena terminati, la protezione delle vetture dalle condizioni meteo sfavorevoli.

Le opere di installazione dei pannelli fotovoltaici a Martorell proseguiranno per i prossimi mesi del 2011 e nel 2012. Al termine, si avrà il più grande impianto fotovoltaico dell'industria automobilistica europea. Dati alla mano, il progetto “Seat al Sol” prevede un totale di 6 impianti fotovoltaici, che saranno estesi su una superficie totale di 320 mila metri quadri. La potenza installata sarà di 10,6 MW.

La Seat, è stato stimato, sarà in grado di produrre 13 milioni di kWh all'anno di energia pulita. Un quantitativo equivalente al consumo di energia elettrica di 3 mila abitazioni che permetterà un abbattimento annuo di 6200 tonnellate di CO2 emesse nell'atmosfera.

Piergiorgio Pescarolo


 

GreenBiz.it

Network