Menu

cleanweb200 partecipanti, tra programmatori, mentor, giudici e giornalisti. Una sfida di programmazione di 30 ore consecutive. Un obiettivo: realizzare applicazioni in ambito energetico e ambientale.

È "Italy Cleanweb Hackathon", che si è svolto dal 17 al 19 Gennaio, organizzato da Cleanweb Initiative in collaborazione con l'acceleratore LUISS ENLABS– la fabbrica delle startup.

Giunta alla seconda edizione, la maratona di programmazione in ambito "cleantech", ha visto trionfare tre applicazioni ecosostenibili innovative. Il primo premio assegnato dalla giuria, che ammonta a 1.500€, più un contributo di 50€ per componente del team offerto da UBER, è andato a Electric Tree, una app in cui ognuno può ottenere il suo albero elettrico personale che si nutre e cresce in base al risparmio energetico di casa propria.

My Little Eco Box, un progetto che cerca nuovi modi per risparmiare Euro e Watt, ha vinto il secondo premio di 1.000€, più un contributo Uber di 30€, mentre E-Nergy ha vinto il terzo premio di 500€: è una piattaforma che si propone come "l'AirBnb dell'auto elettrica".

Assegnati anche tre premi speciali, offerti dal Politecnico di Torino, Kyoto Club, BIC Lazio. Move +ha vinto il Premio E-GO Motion/Politecnico di Torino: è un'applicazione che permette agli studenti di andare a scuola insieme sfruttando lo stesso mezzo, facendo nuove conoscenza.

Il team Time2shine ha vinto il Premio Blueap/Kyoto Club: ha sviluppato un progetto per sensibilizzare al cambiamento climatico e promuovere gli spazi verdi e blu. Alfred!, un progetto per il monitoraggio e l'ottimizzazione dell'ambiente indoor, abbattendo gli sprechi, ha, infine, vinto il Premio BIC Lazio. Nella giornata di oggi verrà inoltre attribuito il Premio speciale Barcamper a cura del partner.

Il risultato in termini di qualità delle app sviluppate è stato giudicato dagli esperti presenti e dai giurati molto significativa, soprattutto in considerazione del poco tempo a disposizione.

Ora, grazie allo sforzo e all'entusiasmo di tutti i partecipanti, queste applicazioni che fanno bene all'ambiente potranno trasformarsi in future start-up. Sono numerosi, infatti, le corporation e gli enti che partecipano alla manifestazione, interessati alla successiva concretizzazione dei progetti "green".

Roberta Ragni

GreenBiz.it

Network