Menu

costa diademaArriva Costa Diadema, la nuova ammiraglia di Costa Crociere. Il primo blocco è stato già consegnato e presso lo stabilimento Ficantieri di Marghera sono iniziati i lavori di costruzione in bacino. Un segnale di ripresa dopo l'anno del disastro Concordia, secondo i dirigenti.

Il blocco appena costruito pesa 504 tonnellate, è largo 15,7 metri e lungo 29 metri, e costituirà la parte centrale dell'imbarcazione, che si propone di diventare la più grande nave da crociera italiana. Dovrebbe infatti vantare dei numeri da guinness: 132 mila e 500 tonnellate di stazza, 306 metri di lunghezza, 37,2 di larghezza, 4 mila e 947 posti totali per i passeggeri, mille e 253 membri d'equipaggio e mille e 854 cabine totali per gli ospiti.

Alla cerimonia di inizio dei lavori, che impiegheranno complessivamente circa 3 mila e 500 lavoratori e 400 imprese dell'indotto e termineranno il 30 Ottobre 2014, data prevista per la consegna della nave, erano presenti il Direttore Generale di Costa Crociere S.p.A. Gianni Onorato, l'Amministratore Delegato di Fincantieri Giuseppe Bono e il Ceo di Costa Crociere S.p.A. Michael Thamm.

Ed è stato proprio Thamm a sottolineare l'importanza di questo nuovo arrivo: "La costruzione di Costa Diadema è un impegno concreto per la crescita futura della nostra compagnia. Ha un significato positivo non solo per noi, ma anche per l'Italia, e in particolare per Venezia. Grazie a Costa Diadema, infatti, si consolida la nostra collaborazione con Fincantieri, che dal 2000 ha già portato alla costruzione di 10 nuove navi per un valore totale di quasi 5 miliardi di euro, creando ricchezza e lavoro per il Paese".

Roberta De Carolis

GreenBiz.it

Network