Menu

10629732 709625695788558 7783450247584030117 nI freelance conoscono bene i vantaggi di lavorare a casa propria, da soli, ma anche gli svantaggi, che derivano proprio da quella solitudine: ci si distrae, si posticipa il lavoro e così via. Meglio, per molti, passare al coworking, anche se significa pagare per avere una postazione. Un progetto svedese cerca di cambiare le regole. Si chiama Hoffice.

IL PROGETTO - Alla base di tutto, la constatazione che ci sono abitazioni non utilizzate sempre che possono diventare coworking temporanei, disponibili in maniera gratuita.

Il progetto è stato creato da Christofer Gradin Franzen e Johline Zandra un annetto fa a Stoccolma, quando hanno invitato alcune persone a casa per lavorare insieme. Hoffice poi è stato esportato in altre città d’Europa, Nord e Sud America, Australia, India e Giappone.

COME FUNZIONA - Ci si registra e si offre uno spazio “casalingo” oppure si cerca un ufficio. Ma c’è anche una giornata tipica: quando arrivano tutti si inzia, poi si lavora a blocchi di tempo della durata di 45 minuti, quindi ci si prende una pausa per fare streching o meditazione. Ci si motiva a vicenda, insomma, si pranza insieme, si condividono idee.

Hoffice timeline lengthy

È GRATIS! - Non è soltanto condividere spazi, è fare rete al massimo, conoscersi, trasmettere conoscenza. Ed è tutto gratuito, anche se spesso gli ospiti lasciano donazioni per far sì che il progetto possa proseguire. In altre parole: è pura sharing economy.

Anna Tita Gallo

LEGGI anche:

A Tallinn ex capannone sovietico diventa un ufficio con una foresta interna

A Londra un progetto avveniristico per gli uffici del futuro (FOTO)

Lo smart working diventa legge. Stessi diritti per chi lavora da casa

GreenBiz.it

Network