Menu

facebookatworkSta per arrivare ufficialmente Facebook at Work, il "fratello" di Facebook dedicato al settore business. Ma non dobbiamo aspettarci una copia di LinkedIn, anzi. Il modello sarà infatti la piattaforma di Mark Zuckerberg, ci sarà uno streaming con le news, oltre che un servizio simile a Messenger.

Chat, quindi, messaggi, video e tutto quanto già siamo abituati a visualizzare su Facebook. Sono in realtà 2 anni che la piattaforma è in versione beta, nata come strumento di comunicazione interna per le aziende.

Gli account degli utenti non saranno uniti e assimilati ai loro profili Facebook, saranno veri e propri account business e nessuno rischierà di veder condivisi attimi di vita privata con i vertici aziendali.

Chiariamo però cosa potrà fare un utente su Facebook at Work.

Non ci sarà una sovrapposizione con LinkedIn, non ci sarà uno spazio per caricare il proprio cv né si pensa ad offrire un servizio orientato all’incontro tra domanda e offerta di lavoro. Si tratta di un social network in cui a prevalere, proprio come su Facebook, sarà l’interazione, in questo caso tra colleghi di lavoro.

In altre parole, il competitor non è tanto LinkedIn quanto i sistemi di comunicazione interna alle aziende, in testa la vecchia e cara e-mail scambiata tra gruppi di persone che più agevolmente potranno comunicare su sistemi di Instant Messaging.

Infine, la piattaforma sarà a pagamento, anche se al momento si stanno studiando i dettagli. Sicuramente l’ammontare sarà proporzionato agli utenti attivi.

Anna Tita Gallo

LEGGI anche:

Facebook investe in Byju, app indiana per la formazione interattiva

Facebook cambia algoritmo del News Feed: in cima le notizie amiamo di più

Facebook: il futuro è la realtà virtuale. Faremo selfie con persone lontanissime (VIDEO)

GreenBiz.it

Network