Menu

ferrerorondnoirRolex è al primo posto del “Global RepTrak 100”, edizione 2016, che stila una classifica in base alla reputazione delle aziende. Ferrero è la prima delle italiane al 18esimo posto.

Rolex, Walt Disney e Google sono sul podio, ma le italiane sono ben rappresentate, con Ferrero e Armani, che compare al 32 esimo posto. Si tratta della classifica del Reputation Institute, che si occupa appunto di valutare, misurare e offrire servizi di consulenza sul fronte della reputazione.

Le italiane, dunque, entrano in classifica con nomi noti, visto che troviamo anche Pirelli al 40esimo posto e Barilla al 43esimo.

Ferrero era peraltro la prima italiana anche in un’altra classifica, quella delle persone più ricche secondo Forbes, che vedeva Maria Franca Fissolo, la vedova Ferrero, prima tra gli italiani. Più in fondo nella classifica, Lavazza al 77 esimo posto.

Barilla ha pagato in questi ultimi anni l’affermazione scomoda ormai celebre sugli omosessuali (il presidente Guido Barilla aveva escluso personaggi gay nei suoi spot, deciso a fare del prodotto una bandiera della famiglia tradizionale) e, infatti, nel 2013 era al 32esimo, poi era crollata al 55eseimo e risalita l’anno scorso al 46esimo.

Da notare anche il crollo di Volkswagen, che dopo il dieselgate esce dalla top 100: quest’anno è al 123 esimo posto, in netta marcia indietro rispetto al 14esimo posto dello scorso anno. Al contrario, Bmw è al quarto posto, seguita da Daimler, Lego, Microsoft, Canon, Sony e Apple.

Anna Tita Gallo

LEGGI anche:

Dieselgate: Epa, emissioni truccate anche su Porsche. Volkswagen smentisce

Resilenza: 6 caratteristiche dei leader che portano le aziende al successo

I supermilionari di Forbes: la vedova Ferrero prima tra gli italiani

GreenBiz.it

Network