Menu

solopacaNon solo il pastificio Rummo è stato colpito dall’alluvione in Campania. Sono molte le aziende in ginocchio che tentano ora di risollevarsi. “Prendici così” è il nome della campagna promossa dalla cantina di Solopaca e l’invito è riferito alle bottiglie di vino che si sono salvate. Non verranno ripulite, saranno vendute così come l’alluvione le ha lasciate.

Il fango che ricopre queste bottiglie commuove e lascia con l’amaro in bocca. La cooperativa sta cercando di rialzare la testa e lo fa proponendo del punto vendita di Via Bebiana 44, a Solopaca (BN) le bottiglie emblema della catastrofe.

#‎SporcheMaBuone è l’hashtag lanciato sul Web.

A differenza di #SaveRummo, qui non siamo in presenza di una campagna nata dal basso, dai clienti, né di un brand noto. Ma l’idea è accattivante, nonostante la tragica situazione, e vale la pena di sostenerla almeno nell’intento che diventi virale.

solopaca fango

La Cantina di Solopaca è comunque una tra le più antiche della Campania. Sul sul sito Web si legge che sono oltre 150 mila gli ettolitri di vino prodotti, il che la pone ai primi posti nella produzione regionale. Le aziende agricole dei 600 viticoltori soci si trovano anche in 16 comuni limitrofi, per un totale di circa 1300 ettari di superficie vitata.

cantinasolopacaOra sono 60 mila le bottiglie di vino scampate all’alluvione e ricoperte dal fango, di diversa tipologia e grandezza, che chiedono di essere acquistate.

Saranno vendute così, sporche e malconce, ma con la dignità che nessuna calamità naturale potrà mai seppellire.

Anna Tita Gallo

LEGGI anche:

#SaveRummo: la petizione per salvare la pasta Rummo portandola in tutte le scuole

#SaveRummo: la campagna social dal basso in soccorso del pastificio devastato dall’alluvione

Gestire i social media in caso di emergenza: Tim e l’alluvione a Genova

GreenBiz.it

Network