Menu

pastarummo

Nella notte tra il 14 e il 15 ottobre il pastificio Rummo ha subito la furia dell’alluvione che ha colpito il beneventano. Macchinari distrutti, lavoratori disperati. Ma sul Web è scattata la solidarietà, con l’invito ad acquistare la pasta Rummo e a postare uno scatto con l’hashtag #saverummo. Non è soltanto una gara di solidarietà però.

La pasta Rummo è simbolo del made in Italy e di una qualità che spesso gli utenti citano come leva per condividere e, soprattutto, per aiutare il pastificio a rialzarsi.

"Salviamo le nostre eccellenze, #SaveRummo”, si legge infatti su Facebook, nella pagina dell’evento dedicato “@SaveRummo: un pacco di pasta fa la differenza”, a cui ormai partecipano oltre 75mila persone.

Se dimenticassimo per un attimo la tragedia dell’alluvione, sarebbe stata una campagna virale incredibile, messa in atto non da un’azienda, ma dai suoi clienti più fedeli. Il Web è ormai preso d’assalto dalle foto di chi in queste ore acquista il suo pacco di pasta e lo esibisce in un selfie solidale.

Speriamo quindi che sia solo una brutta tappa della storia del pastificio, che ha origini lontane (e che, come scrive Marco Bianchi, divulgatore scientifico della Fondazione Veronesi, "merita un applauso in più per aver pensato anche agli intolleranti al glutine, con una pasta di ottima qualità non di solo mais"):

Era il 1846 quando, con i nostri cavalli Bruto, Baiardo e Bello iniziammo a percorrere le terre del Sannio alla ricerca dei migliori grani duri. Ogni viaggio iniziava e finiva a Benevento, sullo storico ponte di San Cosimo che permetteva alla via Appia di superare il fiume Sabato e raggiungere il nostro antico mulino. Le acque dei fiumi muovevano le macine dei mulini e la famiglia Rummo, sfruttando con ingegno e passione i doni naturali della terra, iniziò con Antonio Rummo a produrre la pasta proprio in via Dei Mulini”.

Nel 2010 arriva da Legambiente il “Premio all’Innovazione Amica dell’Ambiente - “Green Life, dai territori la costruzione dell’economia del futuro” per la riduzione del 30% le emissioni di CO2 grazie all’installazione di un moderno impianto di trigenerazione. Nel 2011 vengono lanciate le linee biologiche e biologiche integrali. Ma esistono anche varietà gluten free. Insomma, una pasta attenta ai gusti di tutti e alla sostenibilità, celebre per essere realizzata con un metodo particolare, quello della “Lenta Lavorazione”.

acqua rummo

Dove si trova la pasta Rummo? Innanzitutto, esiste uno store locator per rintracciare i punti vendita più vicini. E non va dimenticato che l’azienda è alle spalle di altri marchi (sebbene di qualità non identica), come quello della pasta Conad o della pasta Selex distribuita da Esselunga o ViviVerde di Coop e Auchan.

Anna Tita Gallo

LEGGI anche:

Cercansi agricoltori locali per il primo mercato agricolo online

Biologico: aumentano gli acquisti bio tra le famiglie italiane

Rummo: quando la lavorazione della pasta diventa "green"

GreenBiz.it

Network