Menu

dells bamboo

Mettere la sostenibilità in una scatola. Il packaging deve proteggere la merce che contiene e massimizzare l'efficienza del trasporto. Ma dovrebbe essere anche amico dell'ambiente e il colosso dell'hi tech Dell ne ha fatto una filosofia di vita, realizzando scatole con materiali alternativi e compostabili, come il bambù e i funghi.


Già negli anni passati la Dell era riuscita a ridurre le dimensioni degli imballaggi del 12%, aumentando anche l'uso di materiali riciclabili del 40% e tagliando i costi del trasporto con la possibilità per i clienti di effettuare più ordini contenuti in una sola scatola. Ora il Corporate responsibility report del 2012 rivela ulteriori passi in avanti.


Un grandissimo successo ambientale deriva proprio dalle sperimentazione di nuovi materiali ecosostenibili portati avanti dalla società. Come, ad esempio, il bambù compostabile, usato per sostituire gli imballaggi di cartone o di plastica delle scatole che contengono computer. Perché il bamboo? Lo spiega la società stessa: perché cresce velocemente, fino a 24 centimetri al giorno, molto più velocemente rispetto ai legni duri, perché è sorprendentemente resistente, forte quanto l'acciaio, perché fa bene all'ambiente, visto che le piantagioni di bamboo "contribuiscono a mantenere un terreno sano" con il loro sistema di radici che vanno in profondità nel terreno, combattendo l'erosione della terra.


Anche i funghi compostabili (sì, funghi, avete capito bene) sono entrati nel packaging di Dell per sostituire la schiuma o la plastica utilizzate nelle spedizioni di alcune componenti hardware. "Il prodotto finale si presenta e si comporta come il polistirolo, solo che, a differenza di quest'ultimo, è organico, biodegradabile e può essere utilizzato come concime o di compost, il che lo rende rispettoso dell'ambiente", spiega Dell, che ha trovato il modo più sostenibile possibile per produrli, coltivandoli su una base di scarti agricoli, come residui della produzione di cotone, riso o frumento, pronti per essere raccolti tra i 5 e i 10 giorni. Ecco come Dell è riuscita a mettere la sostenibilità nelle sue scatole.

Roberta Ragni

GreenBiz.it

Network