Menu

ticketbuonipastoLa parola “benefit” fa pensare immediatamente a buoni pasto e a soluzioni tradizionali, ma ci sono varie iniziative che possono rendere il dipendente più soddisfatto, felice di lavorare proprio per quell’azienda. Si stanno moltiplicando le soluzioni innovative e le idee per concedere premi e vantaggi ai lavoratori, con una constatazione generale ormai sempre più marcata: quelli che il dipendente percepisce come benefit non sono più soltanto vantaggi economici.

1 – ORTI AZIENDALI

Spazi confortevoli e in cui ci si sente "come a casa" sono utili ad incrementare la produttività e a migliorare l'umore. Anche coltivare insieme ai colleghi può essere un buon modo di creare unioni tra i dipendenti e di renderli più soddisfatti delle condizioni sul luogo di lavoro. All’estero il fenomeno è già piuttosto diffuso tra le grandi aziende come Google, in Italia da poco ha adottato questo metodo anti-stress anche Boehringer Ingelheim. L’azienda farmaceutica si è avvalsa di giardinieri professionisti, quelli di Cascina Biblioteca, per dar vita ad un orto poi lasciato alla cura dei dipendenti.

cascinabiblioteca

2 – RIMBORSO SPESE CULTURALI

Poco prima di Pasqua 2016 Brunello Cucinelli ha deciso di introdurre un nuovo benefit in azienda: il rimborso di tutte le spese che i dipendenti sostengono per musei, teatri, cinema e attività culturali. Basta portare le ricevute in azienda e il lavoratore viene rimborsato. È un’idea da tenere in considerazione perché spesso i dipendenti tendono a rinunciare a queste attività, soprattutto quando gli stipendi sono piuttosto bassi, ma si tratta di svaghi che tengono la mente allenata e stimolano la creatività. Un vantaggio, a lungo termine, per l’azienda stessa che, in questo modo, le incentiva.

3 – AUTO AZIENDALI GREEN

Così come tutte le iniziative volte al risparmio di risorse (carta, acqua, ecc.), anche questa è una mossa che mette in buona luce le aziende agli occhi dei propri lavoratori, mostrandone un lato sensibile, attento al Pianeta e alla Csr. Un recente studio di Willis Towers Watson svela che: il 39% delle aziende italiane che già offre come benefit un’auto aziendale, inserisce tra le scelte anche un veicolo eco-friendly; il 38% fissa un limite alle emissioni CO2; il 47% delle aziende che hanno risposto prevede entro un anno di rivedere in senso green questo benefit. Ma, allo stesso tempo, molte aziende tentano di sensibilizzare su forme alternative di mobilità, cercano di ridurre gli spostamenti in auto e sfruttano la tecnologia per comunicare senza viaggiare.

4 – BENEFIT DI GENERE

Per fortuna sono sempre di più le aziende che considerano le diverse esigenze uomo/donna al lavoro. Asili aziendali, aree specifiche dedicate alle mamme che devono allattare, fasciatoi, la possibilità di portare con sé i neonati al lavoro se necessario, agevolazioni con strutture convenzionate, flessibilità oraria. C’è chi si è spinto oltre e concede persino un congedo mestruale alle donne, che una volta al mese hanno a che fare anche con alcuni giorni in cui possono non sentirsi in forma e, spesso, si sono ritrovate a dover prendere giorni di malattia o di ferie. Un problema noto e reale, che però non viene affrontato o viene sottovalutato. In Inghilterra il congedo mestruale è stato introdotto dalla Coexist, che ha deciso di concedere tempo libero alle donne. Perché no?

5 – VOLONTARIATO

Sembra un controsenso, eppure far sì che il dipendente si impegni in progetti di volontariato è un benefit, che genera buon umore, senso di appartenenza e di unione nel lavoratore. Due esempi:Io viaggio solidale”, il progetto con cui chi lavora per Generali Italia rinuncia ai propri viaggi in prima classe per raccogliere fondi a favore di Dynamo Camp, Ail e Telethon;1 Buono 1 Dono” di Day-Gruppo Up, che fornisce buoni pasto alle aziende e le ha invitate a coinvolgere i dipendenti nella donazione di un buono a favore di “Azione contro la Fame”.

Anna Tita Gallo

LEGGI anche:

Ferrero diventa viral: regala 3 anni di stipendio alla famiglia del dipendente deceduto

Congedo mestruale: accade in Inghilterra. E aumenta la produttività

Luxottica: bonus per i dipendenti mai assenti e possibilità di donare ore libere

GreenBiz.it

Network