Menu

googlrGoogle Inc. ha ora ufficialmente anche la capacità di fornire energia elettrica verde nello stato americano dell'Iowa. O almeno questo è quanto prevede un accordo firmato da Google Energy, braccio energetico del gigante telematico nato per curare la politica a favore delle energie rinnovabili, e la società NextEra.


Con la firma dell’intesa Google ha acquistato 114 megawatt di energia generata dagli impianti eolici della società a un prezzo fisso per ben 20 anni. L'accordo garantisce inoltre a Google il diritto di rivendere l'energia acquistata da NextEra, esattamente come un qualsiasi fornitore già attivo sul mercato. L'acquisto a lungo termine di energia rinnovabile a un prezzo predeterminato da parte di Google sarebbe finalizzato a evitare futuri rincari nei prezzi dell'energia. Insomma si tratta di uno di quei casi in cui comprare verde può diventare un business.

In realtà però l'energia acquistata in Iowa, che secondo quanto sostenuto dal colosso di Mountain View sarebbe sufficiente a "rifornire svariati data center", non può servire ad alimentare alcuna struttura Google sufficientemente vicina agli impianti. Viene da chiedersi dunque cosa abbia spinto Google ha compiere questo passo. Probabilmente la risposta andrebbe rintracciata nel tentativo di saggiare le potenzialità economiche del mercato al dettaglio dell'energia rinnovabile.

Redazione GreenBiz.it


 

GreenBiz.it

Network