Menu

cocacola damagesNel 1886 nasceva la Coca Cola. Oggi la ricetta è nota anche per essere rimasta un segreto, mentre si sono moltiplicate le critiche e le accuse alla bevanda più famosa del mondo, riconosciuta come uno degli alimenti responsabili dell’obesità a causa dell’elevato apporto calorico e della presenza di zuccheri.

Da parte sua, l’azienda sta, soprattutto negli ultimi anni, tentando di recuperare credibilità anche grazie a campagne di marketing incentrate sulla sostenibilità e persino lanciando una versione green del prodotto. Sicuramente chi beve Coca Cola sa bene che non si tratta di un drink salutare, ma c’è chi va oltre e sottolinea quali danni possa innescare al nostro organismo. È il caso di un designer del Nicaragua, Fabio Pantoja, un fan accanito della Coca Cola, che però ha tradotto in arte, modificando il celebre logo, l’impatto sulla salute della sua bevanda preferita.

Alle spalle del nome della bevanda c’è il nome di Frank M. Robinson, socio e contabile del creatore della ricetta, John S. Pemberton. Secondo Robinson, le due C avrebbero fatto furore a livello di pubblicità. E così fu. Si scelse un adattamento del font Spencerian, poi negli anni ci furono alcune modifiche ma il logo sostanzialmente è rimasto tale e quale nel tempo.

cocacola damages2

Più che una critica alla Coca Cola è una critica a me stesso, per vedere se finalmente riesco a smettere di bere questo veleno una volta per tutte!”, scrive ironicamente Fabio Pantoja per commentare la sua creazione.

cocacola damages3

Pantoja ha utilizzato il logo dell’azienda per far emergere il lato oscuro della bevanda: ogni lettera viene rappresentata come un organo del corpo umano o una parte del corpo sulla quale l’effetto dell’assunzione eccessiva di soda e di altri ingredienti si manifesta maggiormente e risulta pericoloso.

Anna Tita Gallo

LEGGI anche:

Coca Cola: l'impegno di sostenibilita' terra' lontana l'accusa di greenwashing?

Coca Cola entra nel business del latte con manifesti pubblicitari pin-up

Coca Cola e Pepsi: la lotta 'green' della stevia (VIDEO)

GreenBiz.it

Network