Menu

cielo italia nave gruppo damicoVarata Cielo d'Italia, imbarcazione già considerata l'eco-nave più grande e innovativa della storia. Il valore della commessa per Cielo d'Italia e della sua nave gemella che sarà consegnata nel 2016 è di 100 milioni di dollari.

Cielo d'Italia è una nave del Gruppo d'Amico, armatore che opera dal oltre 60 anni nel trasporto marittimo internazionale. Oggi in Giappone celebra la consegna di Cielo d'Italia presso Sanoyas Shipbuilding Corporation.

Come accennato, il valore dell'ordine è di circa 100 milioni di euro, che beneficiano dell'indebolimento favorevole dello yen nei confronti del dollaro. Si tratta del piano di sviluppo più innovativo nella storia del Gruppo d'Amico.

Il Gruppo per il periodo 2014-2016 ha investito circa 1,2 milioni di dollari, ordinando 38 nuove navi, comprese delle navi cisterna. Cielo d'Italia è il risultato di una collaborazione pluriennale tra società di primo pianto sulla scena del trasporto marittimo internazionale.

La nave è caratterizzata da design innovativo, rispetto per l'ambiente e efficienza energetica. È in grado di ridurre i consumi e le emissioni del 20% rispetto ad altre navi che operano nel medesimo segmento.

"Oggi celebriamo la consegna della più grande nave della storia della nostra azienda" - ha dichiarato Cesare d'Amico"che consolida ulteriormente la nostra posizione di leader tra le flotte più giovani e innovative in tutto il mondo. L'impegno straordinario per cercare un livello ancora più elevato di sicurezza, consapevolezza ambientale, è stato condiviso con un partner assolutamente affidabile come Sanoyas Shipbuilding Corporation, per offrire oggi sul mercato una nave con caratteristiche uniche che differenzia i nuovi standard per il futuro del trasporto in questo segmento".

Nel corso degli anni il progetto, nato nel 2008, ha subito diverse revisioni da parte del Gruppo D'Amico, con l'obiettivo di migliorare ulteriormente il profilo e l'efficienza delle navi a disposizione sul mercato.

Nel 2013 la nave è stata completamente ridisegnata e dotata di un sistema di ultima generazione completamente elettronico per quanto riguarda il motore, con controllo automatico per ottimizzare i consumi.

La sicurezza è garantita dall'assegnazione di classi supplementari di certificazione da parte di organismi internazionali che superano i requisiti di legge, anticipando così gli standard di settore che devono essere applicati nei prossimi anni.

La scelta del Gruppo D'Amico di concentrarsi sulla costruzione di due navi di nuova generazione è motivata dalla straordinaria versatilità di questo tipo di imbarcazioni, più grandi delle tradizionali imbarcazioni Post-Panamax. La loro versatilità in termini di dimensioni e di capacità di caricamento consente molteplici usi sia per quanto riguarda il tipo di merci trasportate sia per le rotte coperte.

Marta Albè

Leggi anche:

GreenBiz.it

Network