Menu

Amsa 6Un'app di pubblica utilità che permette di tenere pulita la città grazie a funzioni pensate per educare, informare e coinvolgere attivamente i cittadini. È "PuliAMO" di A2A ed ha appena vinto il contest Consumer e Business Mob App Awards 2014 di SMAU Bologna, nella categoria "Pubblica amministrazione e servizi al cittadino".

Il Contest premia le migliori app rivolte ai consumatori e alle aziende, sviluppate per dispositivi di ultima generazione come smartphone e tablet e le migliori app ancora in fase di sviluppo. Ed è proprio grazie alle funzioni innovative che offre agli utenti che l'applicazione sviluppata grazie alla piattaforma modomodo, attiva nel mercato delle applicazioni mobile, ha conquistato e vinto la finale.

L'app "PuliAMO" è dedicata ai servizi ambientali delle società del Gruppo A2A, disponibile per tutti i dispositivi mobili e offre ai cittadini un servizio di pubblica utilità: facilitare la raccolta differenziata agli italiani ma anche ai cittadini stranieri grazie alla possibilità di scaricare l'app in otto lingue diverse.

Molto utile la sezione "dovelobutto", un pratico motore di ricerca per scoprire in quale sacco o cassonetto va gettato un determinato rifiuto, servizio da oggi disponibile anche in assenza di connessione internet. Con pochi "tap", direttamente dal proprio smartphone, è inoltre possibile prenotare il ritiro dei rifiuti ingombranti.

Amsa 1

Di particolare rilievo anche la funzione "segnalazioni" tramite la quale i cittadini possono indicare, allegando una fotografia, la presenza di rifiuti abbandonati, discariche abusive o cestini pieni, affinché l'azienda possa intervenire per la pulizia dell'area.

"La vittoria dell'app "PuliAMO" è per noi motivo di grande orgoglio, perché dimostra come il mobile possa trasformarsi in uno strumento di pubblica utilità, contribuendo a migliorare la qualità della vita delle persone - afferma Fabio Maglioni, founder di modomodo. Un chiaro esempio di come l'innovazione tecnologica possa affiancare il senso civico e ambientale dei cittadini con l'uso di strumenti familiari e ampiamente diffusi come smartphone e tablet."

Roberta Ragni

LEGGI ANCHE:

Da Nike una app per conoscere l'impatto ambientale di materiali e fibre tessili

La non bufala dell'app Coop sulle origini dei prodotti alimentari (VIDEO)

Trasporto merci pericolose e sicurezza ambientale: le informazioni a portata di click, grazie alle APP

L'ambiente a portata di smartphone: ecco la app dell'Arpat

Arriva V.I.V.A., l'App gratuita che identifica il vino sostenibile

GreenBiz.it

Network