Menu

Davanti alla platea di operatori dell'Expo, Lucioli ha spiegato il modus operandi della Banca Monte dei Paschi in determinati settori, primi tra tutti sanità e rinnovabili.

Il suo intervento è stato articolato in due sessioni. Nella prima il general manager ha tentato di illustrare in che modo agire in un paese come la Cina, che negli ultimi anni ha registrato ritmi di sviluppo elevatissimi. Tali ritmi sono in qualche modo connessi con aspettative e qualità di vita più lunghe. Un dato rilevante, se si considera che la popolazione cinese supera ormai il miliardo di unità. Le scelte del governo cinese in ambito scientifico e produttivo ricadono dunque sugli operatori bancari e assicurativi in termini di "rischi" connessi alla longevità del popolo.

La seconda sessione ha invece riguardato le forme energetiche rinnovabili e il loro impatto potenziale sull'economia cinese. E da Banca Monte dei Paschi giunge il commento soddisfatto dei rappresentati: "Il fatto che all'Expo di Shanghai sia stato scelto un manager targato Montepaschi è la prova dell'importanza sempre maggiore che sta assumendo l'istituto senese nei rapporti di scambio commerciale e finanziario tra l'Italia e quella che si avvia a diventare la locomotiva economica del mondo. Banca Monte dei Paschi, anche attraverso la partecipazione di suoi uomini al dibattito su temi di stretta attualità come la cosiddetta green technology rafforza il suo ruolo di partner a progetti dell'industria cinese accettando di affrontare una sfida imprenditoriale a livello mondiale ed in particolare in settori strategici per i prossimi decenni".

Francesca Mancuso

Davanti alla platea di operatori dell'Expo, Lucioli ha spiegato il modus operandi della Banca Monte dei Paschi in determinati settori, primi tra tutti sanità e rinnovabili.

Il suo intervento è stato articolato in due sessioni. Nella prima il general manager ha tentato di illustrare in che modo agire in un paese come la Cina, che negli ultimi anni ha registrato ritmi di sviluppo elevatissimi. Tali ritmi sono in qualche modo connessi con aspettative e qualità di vita più lunghe. Un dato rilevante, se si considera che la popolazione cinese supera ormai il miliardo di unità. Le scelte del governo cinese in ambito scientifico e produttivo ricadono dunque sugli operatori bancari e assicurativi in termini di "rischi" connessi alla longevità del popolo.

La seconda sessione ha invece riguardato le forme energetiche rinnovabili e il loro impatto potenziale sull'economia cinese. E da Banca Monte dei Paschi giunge il commento soddisfatto dei rappresentati: "Il fatto che all'Expo di Shanghai sia stato scelto un manager targato Montepaschi è la prova dell'importanza sempre maggiore che sta assumendo l'istituto senese nei rapporti di scambio commerciale e finanziario tra l'Italia e quella che si avvia a diventare la locomotiva economica del mondo. Banca Monte dei Paschi, anche attraverso la partecipazione di suoi uomini al dibattito su temi di stretta attualità come la cosiddetta green technology rafforza il suo ruolo di partner a progetti dell'industria cinese accettando di affrontare una sfida imprenditoriale a livello mondiale ed in particolare in settori strategici per i prossimi decenni".

Francesca Mancuso

GreenBiz.it

Network