Menu

consumi coop 2014consumi coopI consumi degli italiani sono in calo, anzi, semrba si siano davvero fermati. Il calo dei consumi porta alla crisi di supermercati e aziende. Lo afferma il Rapporto Coop 2014, che annuncia che dal 2007 l'Italia ha perso 15 punti di PIL e 230 miliardi di euro.

Nel corso degli ultimo otto anni per ogni italiano le entrate si sono ridotte di 2700 euro. Ecco dunque che per ogni consumatore giunge il momento di fare delle scelte. Gli italiani hanno voluto continuare ad acquistare cibo di qualità, soprattutto salutistico, etico e bio, e ad investire sulla tecnologia.

Le recessione è risultata incessante, accanto alle rinunce. Ma secondo il nuovo Rapporto Coop su Consumi e Distribuzione, nel 2015 finalmente assisteremo ad un'inversione di tendenza. I consumi riprenderanno, anche se non torneranno ai livelli precedenti alla crisi.

Forse sarà merito anche della capacità di risparmio che i consumatori hanno messo in atto negli ultimi anni per tutelarsi dal peggioramento della situazione economica. Si è aperta la strada, ad esempio, a nuove forme di consumo, grazie a cui utilizzare dei beni senza la necessità di acquistarli.

I vantaggi offerti dalla sharing economy permettono alle famiglie, ad esempio, di spostarsi senza acquistare un'auto, ma servendosi di servizi di car-sharing e car-pooling. Nello stesso tempo, i nuovi stili di consumo stanno facendo crolare il merc ato dell'auto, con imatricolazioni ai minimi storici nel primo semestre 2014.

Per quanto riguarda i consumi, sopravvivono soltanto food e tecnologia, come già accennato. E probabilmente si spera proprio in questi settori dal punto di vista della ripresa. Per quanto riguarda l'alimentazione, in particolare, le nuove scelte degli italiani con preferenza per cibi sostenibili e naturali, hanno contribuito ad un vero e proprio boom del biologico, con un giro d'affari che nel solo 2014 supererà di 700 milioni di euro.

Consulta qui l'anteprima del Rapporto Coop 2014 Consumi e Distribuzione.

Marta Albè

Leggi anche:

GreenBiz.it

Network