Menu

nzealandrecruitmentSi chiama Looksee Wellington ed è un programma creato in Nuova Zelanda per assumere nuove risorse che lavoreranno in aziende del comparto tech. La particolarità è che si offre una vacanza pagata a coloro che dimostreranno di possedere profili interessanti.

Tutto questo è frutto di una partnership tra Wellington Regional Economic Development Agency (WREDA) e Workhere New Zealand. Quest’ultima si occupa di global recruitment marketing e sta appunto pubblicizzando questa selezione che vedrà 100 fortunati candidati ricevere un volo e un soggiorno in omaggio.

I candidati dovranno ovviamente sottoporsi ad un colloquio e partecipare in gruppi a visite guidate nei dintorni della città. Poi ai migliori candidati verrà sottoposta un’offerta concreta alla fine della settimana.

C’è tempo fino al 20 marzo per inviare il CV, mentre viaggi e colloqui si svolgeranno in Nuova Zelanda dall’8 all’11 maggio. In più, gli organizzatori prevedono eventi dedicati ai potenziali “immigrati” che dovranno capire i meccanismi di trasferimento nel Paese.

E’ una novità? Sicuramente è una forma nuova di recruitment e potrebbe rivelarsi anche un’ottima strategia di marketing territoriale, ma non è nuova, basti pensare a Netflix: la società cercava 4 talenti o “Grammsters” che scattassero foto nei set dei più popolari show del canale per 2 settimane e ha promesso un salario di 2000 dollari alla settimana oltre al rimborso viaggio.

Anna Tita Gallo

LEGGI anche:

L’intelligenza artificiale rivoluziona il recruitment. FirstJob, i colloqui li fa Mya

Bambina di 7 anni vuole lavorare per Google. Il Ceo risponde alla sua lettera

Oreo e Milka cercano assaggiatori di cioccolato: come candidarsi  

Aggiungi commento

Le idee e le opinioni espresse dai lettori attraverso i commenti a non rappresentano in alcun modo l'opinione della redazione e dell'editore. Gli autori dei messaggi rispondono del loro contenuto.


Codice di sicurezza
Aggiorna

Chi siamo

Network