Menu

tokoroa400 mila dollari all’anno per un lavoro in Nuova Zelanda con 3 mesi di ferie. Ma nessuno l’ha voluto finché questa storia non ha fatto notizia. Ma a quel punto è arrivato un fiume di candidature inopportune.

Un medico di base cercava un assistente. L’ha cercato per ben 2 anni, offrendo 400 mila dollari di salario. Il dottor Alan Kenny è coproprietario di uno studio medico a Tokoroa, Waikato. Ci sono 13.600 abitanti. Lui stesso proviene dal Regno Unito, ha lavorato qui e poi si è reso conto di avere un sovraccarico, così ha dovuto cancellare per molte volte ferie programmate, anche a causa dell’impossibilità di trovare un sostituto. Così ha deciso di offrire un opportunità di lavoro.

I pazienti sono davvero moltissimi, quindi anche il salario per il nuovo arrivato sarebbe stato molto alto. Due anni fa la figlia del dottor Kenny, Sarah, ha affiancato il padre come praticante, in modo da imparare abbastanza per sollevarlo dalle pressioni.

Oltre al salario già allettante, Kenny offre anche 3 mesi di vacanze all’anno. Inoltre, non c’è obbligo di lavorare la notte né i weekend e il nuovo arrivato diventerebbe socio dello studio medico, quindi comunque godrebbe anche dei profitti derivanti dall’alto numero di pazienti, circa 6 mila.

Ma niente da fare. Nessuna candidature per mesi. Poi la vicenda è rimbalzata sulle pagine di cronaca e ha fatto il giro del mondo. In poche ore sono arrivate chiamate dal Brasile, dall’America, dalla Polonia, dall’Ucraina, dall’India, dal Canada, dalla Bosnia, dalla Francia e lo studio medico è stato preso d’assalto con e-mail di qualsiasi tipo.

Ma il dottor Kenny ha avuto un problema ancora maggiore della mancanza di candidature: le candidature spazzatura. Non solo. È stato oggetto di commenti negativi, sia in città che sui social network, per via del guadagno percepito da un medico, che ora è diventato un dato noto.

Intanto, ha scartato immediatamente tutti i candidati che non parlano inglese e che non hanno mai avuto esperienza medica. Ma alcuni candidati erano davvero qualificati. Probabilmente il posto vacante sarà, alla fine, occupato da un buon medico.

Anna Tita Gallo

LEGGI anche:

Chi subisce più stress? Ecco i peggiori lavori del 2016

I robot ruberanno il 50% dei posti di lavoro nel mondo?

Il lavoro precario nuoce alla salute delle donne

GreenBiz.it

Network