Menu

BastioliC'è anche Catia Bastioli tra i membri del Bioeconomy Panel. La Commissione Europea ha selezionato e nominato l'AD di Novamont tra i 30 esperti che faranno parte di questa piattaforma strategica, che ha come obiettivo quello di supportare l'implementazione della bioeconomy strategy in Europa.


"Questi esperti rappresentano una vasta gamma di interessi - comunità scientifica e ricercatori, produttori primari, industria, decisori politici e società civile - e sono nominati per un mandato iniziale di 2 anni ", spiega la CE in una nota. Il primo incontro si terrà nel mese di settembre 2013. I membri del panel sono stati selezionati tra un pool di più di 250 esperti a seguito di un open call for applications lanciato dalla Commissione all'inizio di quest'anno.

La Bastioli fornirà, quindi, il suo contributo al rafforzamento di azioni comuni a livello europeo nel campo della bioeconomia, ovvero un'economia che utilizza le risorse naturali in modo sostenibile e intelligente e che sviluppa prodotti a base biologica per favorire la crescita e l'occupazione, riducendo, al contempo, la dipendenza dalle risorse fossili.

Sono 4 le "mission" del Panel:

1) Riflettere sull'attuazione della bioeconomy strategy, con l'obiettivo di rafforzare l'integrazione tra politiche, iniziative e settori economici relativi alla bioeconomia nell'UE e negli Stati membri per migliorare la coerenza e le sinergie, lavorando sui meccanismi esistenti

2) Proporre e promuovere azioni comuni a livello europeo nel campo della bioeconomia (tenendo conto degli input che arriveranno dal Bioeconomy Observatory e dalle altre iniziative correlate).

3) Incoraggiare la creazione di panel sulla bioeconomia a livello nazionale e regionale

4) Monitorare e valutare i progressi della bioeconomy strategy in modo sistematico, in stretta collaborazione con le Iniziative del Bioeconomy Observatory

Roberta Ragni

LEGGI anche:

- La bioeconomia va in scena a Dublino

GreenBiz.it

Network