Menu

numbersE’ scattata l’ora della precompilata 2017. Sono disponibili i documenti per chi presenta il modello 730 e per chi presenta quello Redditi. In totale sono oltre 30 mln i moduli pubblicati dall’Agenzia delle Entrate. Ma il 730 precompilato si potrà fare soltanto dal 2 maggio, fino al 24 luglio.

La precompilata 2017 conta ora 690 mln di documenti fiscali relativi alle spese sanitarie, per un totale di circa 29 mld di euro (un aumento del 100% rispetto al 2016, quando il totale era di 14,5 mld). Per renderle disponibili ai contribuenti l’Agenzia ha elaborato 900 mln di informazioni nei primi mesi del 2017.

Da quest’anno si può presentare la dichiarazione online anche quando non si ha una precompilata (ad esempio quando l’Agenzia non ha dati o quando un erede deve farla per una persona deceduta). Naturalmente, si avranno a disposizione dati come quelli strettamente anagrafici, già inseriti nella dichiarazione.

Nella dichiarazione saranno presenti più dati: spese sanitarie per prestazioni varie (psicologi, infermieri, ottici, ostetriche, strutture non accreditate o tecnici di radiologia), acquisti di farmaci presso farmacie/parafarmacie, ma anche spese veterinarie e spese per interventi di recupero del patrimonio edilizio e riqualificazione energetica effettuati sulle parti comuni dei condomini. In questi ultimi due casi, a comunicare i dati saranno stati farmacie e amministratori di condominio.

Altra novità di quest’anno: è possibile accettare e modificare la dichiarazione ma anche consultare e correggere, se utile, la precompilata 2016 (se inviata online). In questo caso si dovrà utilizzare il modello Unico 2016 integrativo.

Esiste poi un sito apposito che riporta una serie di Faq ed informazioni utili, realizzato secondo le Linee guida definite dall'Agenzia per l'Italia digitale. Questo sito funziona anche come hub, visto che riporta tutti i canali attivati per fornire assistenza.

Infine, per accedere alla precompilata occorre il Pin rilasciato dall'Inps e le credenziali rilasciate dal Sistema Informativo di gestione e amministrazione del personale della pubblica amministrazione (NoiPa), oppure tramite la Carta Nazionale dei Servizi.

Anna Tita Gallo

LEGGI anche:

Modello 730: le nuove detrazioni nella dichiarazione dei redditi 2017

Dichiarazione 730 precompilata 2017: entrano anche le spese veterinarie

Ristrutturazioni edilizie e acquisto mobili: la guida aggiornata alle detrazioni

Aggiungi commento

Le idee e le opinioni espresse dai lettori attraverso i commenti a non rappresentano in alcun modo l'opinione della redazione e dell'editore. Gli autori dei messaggi rispondono del loro contenuto.


Codice di sicurezza
Aggiorna

Chi siamo

Network