Menu

investimenti rinnovabiliGli investimenti nelle rinnovabili a livello globale hanno raggiunto 66,2 miliardi di dollari nel secondo trimestre di quest'anno, raggiungendo il punto più alto dalla fine del 2012.

Sono queste le nuove stime degli analisti di Clean Energy Pipeline, basate sul successo registrato nel primo trimestre del 2014, quando gli investimenti sono aumentati del 14%.

Il dato preliminare comprende venture capital, private equity, finanza di progetto, fusioni e acquisizioni e attività nei mercati pubblici e rappresenta un aumento dell'8% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno ed è un passo avanti positivo.

I mesi da aprile a giugno del 2014 hanno visto un aumento dell'8 per cento rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso e fanno ipotizzare che i livelli di investimenti nelle energie pulite potrebbero iniziare a invertire il rallentamento de due anni precedenti, dopo aver raggiunto il picco nel 2011.

Secondo gli ultimi dati, il project finance delle rinnovabili ha superato i 66 miliardi durante il secondo trimestre, segnando un aumento del 4% contro i 38,5 investiti nei primi tre mesi dell'anno e un 12% rispetto ai 35,8 investiti nel corrispondente periodo del 2013.

Il totale è stato potenziato da un aumento degli investimenti nell'energia eolica, pari a 3,8 miliardi di dollari (€ 2,8 miliardi), considerando il parco eolico offshore da 600MW in Olanda - la più grande operazione di project finance per una singola attività, considerata da Clean Energy Pipeline.

A contribuire alla crescita sono stati anche i progetti eolici onshore, cresciuti in modo significativo dai 13,7 miliardi registrati nel primo trimestre ai 18 miliardi di dollari del secondo per via di grandi progetti come il parco eolico dia00 MW di Aysha in Etiopia, che a maggio ha ottenuto un prestito di 1,3 miliardi di dollari da varie istituzioni, e quello da 252 MW di Ventika, in Messico, che ha chiuso un project finance da 650 milioni ad aprile.

Dal canto loro, le società che operano nel settore delle rinnovabili hanno raccolto 5,3 miliardi di dollari dai mercati pubblici a livello globale attraverso una miscela di IPO e obbligazioni convertibili, appena sotto i 5,4 miliardi di dollari nel primo trimestre, ma il 25 per cento sopra i 4,3 miliardi assicurati nello stesso periodo dell'anno scorso.

Una buona notizia alla luce anche dell'invito delle Nazioni Unite, che nel mese di aprile di quest'anno hanno sottolineato che gli investimenti nelle rinnovabili devono aumentare per rallentare l'innalzamento delle temperature globali.

Francesca Mancuso

LEGGI anche:

Rinnovabili: quegli 800 mld di investimenti che potrebbero venire dalle fossili

Rinnovabili, Recai: giro del mondo dei Paesi in cui conviene investire

Investimenti puliti e rinnovabili: negli Usa nasce il Fossil Free Indexes US

GreenBiz.it

Network