Menu

Il Consiglio di Amministrazione di TerniEnergia ha approvato il piano industriale 2015-2017 "Fast on the smart energy road" e aggiornato il forecast 2014 del Gruppo.

Si chiuderà con Ricavi per circa Euro 100 milioni, in crescita un utile netto di circa Euro 6 milioni, un Ebitda di circa Euro 19 milioni, la riduzione di circa un terzo della Posizione Finanziaria Netta che si attesta intorno a Euro 109 milioni e un Patrimonio Netto di circa Euro 70 milioni, in crescita del 30%.

TerniEnergia punta ad affermarsi come la prima "smart energy company" indipendente italiana attiva nei settori dell'energia da fonti rinnovabili, dell'efficienza energetica, del waste e dell'energy management, grazie al nuovo modello di business e all'integrazione nel Gruppo di Free Energia. Confermata l'evoluzione della struttura organizzativa, che sarà basata su 4 business lines funzionali: Technical Services, Cleantech, Energy management ed Energy saving, con il completamento della fusione per incorporazione di Lucos Alternative Energies in TerniEnergia.

Il nuovo piano "Fast on the smart energy road" fonda i suoi presupposti di carattere industriale su:

- backlog di commesse nel settore fotovoltaico già acquisite e in via di acquisizione all'estero;

- incremento dell'attività di energy management in Italia, grazie all'allargamento del perimetro dei clienti di Free Energia, gran parte dei quali ricorrenti e fidelizzati;

- sviluppo di rilevanti opportunità commerciali "cross-selling" nei settori dell'efficienza energetica (in forte crescita) e della vendita di energia;

- forte diversificazione del business di TerniEnergia in settori anticiclici e completamento delle attività "core" del Gruppo lungo l'intera catena del valore dell'energia, dalla progettazione di impianti fino ai servizi evoluti post-vendita;

- scouting per l'individuazione di potenziali operazioni di M&A volte a favorire la crescita per linee esterne nei settori Gas&Power, anche a livello internazionale;

- ricerca di possibili partnership nel settore EPC fotovoltaico, al fine di valutare la possibilità di dare vita a una piattaforma industriale "leader italiana" per il conseguimento di grandi commesse all'estero;

- ottimizzazione delle condizioni di profittabilità degli impianti di produzione da energia rinnovabile, anche attraverso la vendita di olio vegetale tracciato e sostenibile;

- ingresso nel settore dello sviluppo e produzione industriale di soluzioni e tecnologie smart per l'efficienza energetica e il cleantech.

Dal punto di vista strategico, TerniEnergia conta di poter ottimizzare la struttura finanziaria alle esigenze operative, mettendo a leva l'energia prodotta per ridurre il peso di quella acquisita sul mercato per l'attività di energy management, aumentando la possibilità di rilasciare garanzie corporate, facilitando i rapporti con il mondo del credito, grazie alla ripresa di business ad elevata generazione di ricavi in Italia.

Il nuovo piano industriale, infine, prevede il rafforzamento del programma di acquisto azioni proprie per dotare la Società di un portafoglio azionario da utilizzare come corrispettivo per eventuali operazioni straordinarie e la proposta del voto maggiorato.

GreenBiz.it

Network