Menu

greeninvestmentbank windLa Green Investment Bank sarà venduta all'australiana Macquarie per 2,3 mld di sterline. La privatizzazione era attesa già a gennaio ma la firma dell'accordo è stata rimandata per via sia di un intenso dibattito politico che della mancanza di un compromesso sulla cifra finale.

Si attende soltanto l'annuncio ufficiale, mentre la mossa continua a ricevere critiche da varie parti politiche tra cui laburisti, liberal-democratici e Verdi, che mettono in dubbio soprattutto l'impegno di Macquarie sul fronte delle energie pulite. Anche ex ministri come Lord Barker e Vince Cable hanno lanciato i loro moniti sui possibili rischi.

Il ministro Nick Hurd, che dovrà dare l'annuncio, ripete che la vendita corrisponde al raggiungimento da parte del governo di due obiettivi: massimizzare il valore e mantenere la mission della banca, votata al green.

Macquarie mette sul piatto 1,7 mld di sterline, mentre altri 600 mln arriveranno dall'Universities Superannuation Scheme, sistema pensionistico dedicato ai professori universitari con sede nel Regno Unito.

Il mese scorso la proposta del rivale della Macquarie, la Sustainable Development Capital (SDCL), era stata rifiutata. E' stato un momento chiave per la transazione. La Green Investment Bank manterrà i suoi uffici a Edimburgo e Londra, ci si aspetta che il governo terrà i suoi asset, che continuerà a gestire finché non saranno venduti alla cifra più alta possibile per le casse dello stato.

Anche le associazioni ambientaliste seguono con apprensione la vicenda. Karen Ellis del WWF Uk ha dichiarato:

Macquarie deve garantire che la mission della banca sia mantenuta e che vengano trovati sempre nuovi capitali per gli investimenti green. Vari fallimenti del mercato hanno messo a repentaglio la disponibilità di finanziamenti in questo settore: perché la Green Investment Bank continui a seguire il proprio mandato occorre che si investa in nuovi progetti green, che difficilmente ricevono denaro di privati; e serve focalizzarsi sul crowdfunding per ridurre le barriere agli investimenti”.

Anna Tita Gallo

LEGGI anche:

Green Investment Bank: in Inghilterra 2mld di sterline andranno alla banca per i progetti sostenibili

Green Investment Bank (Gib): i progetti sostenibili del Regno Unito potrebbero includere il nucleare

Eolico off-shore: Green Investment Bank investe 461 mln di sterline 

Aggiungi commento

Le idee e le opinioni espresse dai lettori attraverso i commenti a non rappresentano in alcun modo l'opinione della redazione e dell'editore. Gli autori dei messaggi rispondono del loro contenuto.


Codice di sicurezza
Aggiorna

Chi siamo

Network