Menu

ogm russiaDopo lo stop della Francia alla coltivazione di Ogm, anche la Russia scende in campo per prendere posizione sull’argomento. Il primo ministro Dmitrij Medvedev ha dichiarato che la Russia non importerà prodotti Ogm e che il Paese ha abbastanza spazio e risorse per produrre alimenti bio. La coltivazione di Ogm in Russia è già regolata da severi divieti.

A suo parere, Mosca non ha nessuna ragione per incoraggiare la produzione di alimenti geneticamente modificati o per importarli dall’estero. Lo ha dichiarato il primo ministro lo scorso sabato durante un congresso di deputati che ha riguardato le aree rurali.

“Se gli americani amano mangiare prodotti Ogm, lo facciano pure. Noi non abbiamo bisogno di farlo. Abbiamo abbastanza spazio e opportunità per produrre cibi biologici” - ha sottolineato Medvedev. Il primo ministro ha ordinato un monitoraggio ampio e approfondito del settore agricolo, poiché, nonostante i severi divieti, una certa quantità di prodotti e semi Ogm ha potuto comunque raggiungere il mercato russo.

In precedenza, il ministro dell’Agricoltura Nikolaj Fedorov aveva dichiarato che la Russia avrebbe dovuto rimanere libera da Ogm. Alla fine di febbraio il Parlamento russo aveva chiesto al Governo di imporre un divieto temporaneo sugli Ogm. La Commissione Agricoltura della Duma aveva supportato la messa al bando del commercio di prodotti transgenici.

Al momento in Russia non è ancora presente alcuna limitazione ufficiale sul commercio di alimenti che contengano Ogm, ma Medvedev sembra mirare alla completa messa al bando. Ora, quando il contenuto di Ogm supera lo 0,9%, i produttori hanno l’obbligo di indicare la presenza di ingredienti geneticamente modificati in etichetta.

Le importazioni di Ogm saranno proibite se i prodotti in questione non supereranno le ispezioni, almeno secondo la nuova bozza di legge da poco pubblicata dal Governo russo. Il presidente Vladimir Putin ha dichiarato che è necessario proteggere i cittadini dagli alimenti geneticamente modificati.

In generale, la Russia non intende importare Ogm e mira a bloccare ogni forma di coltivazione. Secondo il ministro Fedorov, il Paese dovrebbe rimanere un territorio libero da Ogm, poiché le autorità statali non intendono porre a rischio in alcun modo la salute della popolazione.

Marta Albè

Leggi anche:

Ogm: in Francia confermato il divieto di coltivazione del mais Mon810

GreenBiz.it

Network