Menu

safety for foodGarantire la sicurezza, la qualità e la provenienza degli alimenti. Ecco l’obiettivo principale di Safety For Food, il nuovo progetto appena presentato presso il Ministero per le Politiche Agricole e Forestali. Si tratta di una piattaforma tecnologica ideata per consentire una completa tracciabilità delle produzioni, secondo regole e standard internazionali di sicurezza, qualità e origine degli alimenti.

Il progetto si propone di essere d’aiuto al settore agroalimentare per affrontare le sfide del presente e del futuro. Da quasi due decenni l’Italia, l’Europa e i Paesi industrializzati si trovano di fronte ad una serie di problematiche relative alla sicurezza alimentare e ai relativi scandali, dal morbo della mucca pazza, alla presenza di tracce di diossina nella carne o nel latte, fino alle recenti frodi alimentari legate alla carne di cavallo.

Ora le preoccupazioni dell’Italia riguardano soprattutto gli alimenti prodotti nella Terra dei Fuochi, tra le province di Napoli e Caserta. La contaminazione dei terreni e dell’aria causata dai rifiuti richiede che le autorità agiscano per assicurare ai cittadini l’acquisto di prodotti che non contengano sostanze dannose per la salute e per verificare le problematiche di sicurezza dei produttori.

Lo scandalo della Terra dei Fuochi non dovrà compromettere la fama dei prodotti Made in Italy. Per questo motivo la piattaforma Safety For Food si propone di garantire la tracciabilità dal campo alla tavola. Ciò permetterà alle aziende di fornire ai consumatori maggiori dettagli relativi alla sicurezza e all'origine di ciò che sceglieranno di portare in tavola.

Safety For Food propone di affidarsi alla tecnologia per governare, tracciare e gestire in modo più efficace tutti i processi che devono garantire la salubrità di ciò che arriva in tavola, consentendo di impostare un’azione preventiva sulla sicurezza alimentare. La condivisione delle informazioni riguarderà ogni punto della filiera, dalla produzione alla lavorazione, dalla distribuzione all’arrivo nel punto vendita.

Ogni singola azienda avrà dunque a disposizione un sistema che permetterà di identificare un rischio prima che si trasformi in un prodotto finito non sicuro. In Italia e in Europa il compito di garantire la sicurezza è affidato all’autocontrollo diretto delle imprese, che potrebbero essere agevolate nello svolgimento delle verifiche da una piattaforma in grado di raccogliere e segnalare i potenziali rischi.

Da una parte, dunque, la piattaforma agevolerà il processo di informatizzazione e digitalizzazione del settore agroalimentare italiano, mentre dall’altra contribuirà a garantire il Made in Italy, un settore che nel 2013 secondo recenti stime (proiezione Coldiretti su dati Istat) avrà prodotto un export pari a 34 miliardi di euro, offrendo uno strumento potente per la lotta alla contraffazione alimentare.

Come ha spiegato Michele Festuccia, Responsabile Solution LED di Cisco Italia: “Per la prima volta, un gruppo di aziende dell’Information Technology decide di accompagnare un comparto industriale nell’era digitale, arricchendolo con uno strumento che permette di trasformare dati fino ad ora non “patrimonializzati” in informazioni di valore. Si otterrà un vero e proprio “passaporto digitale” del prodotto agro-alimentare (digital food ID) che rappresenta una vera rivoluzione per il settore”.

La piattaforma Safety For Food, che potrà trovare applicazione all’interno di Expo 2015, appuntamento interneazionale incentrato sulla sicurezza alimentare, è nata grazie a una collaborazione fra Cisco Italia e Penelope SpA, nel quadro dell’attività portata avanti da Solution LED, una struttura operativa di Cisco Italia che ha il compito di generare nuovo business attraverso la proposizione di soluzioni innovative, facendo leva sulle potenzialità delle architetture e piattaforme tecnologiche Cisco.

Marta Albè

Leggi anche:

Italia-Cina: firmato accordo sulla sicurezza di alimenti e farmaci

Sicurezza alimentare: la Commissione Europea È alla ricerca di esperti

Aggiungi commento

Le idee e le opinioni espresse dai lettori attraverso i commenti a non rappresentano in alcun modo l'opinione della redazione e dell'editore. Gli autori dei messaggi rispondono del loro contenuto.


Codice di sicurezza
Aggiorna

Chi siamo

Network