Menu

eco1Ecomondo 2013. Sono più di mille le aziende protagoniste della green economy che accoglieranno a Rimini, dal 6 al 9 novembre prossimi, oltre 85mila operatori italiani ed esteri interessati alla conoscenza di prodotti e tecnologie utili allo sviluppo sostenibile. GreenBiz.it, che avrà uno spazio preallestito presso il padiglione D1 stand 103, seguirà l'evento, con interviste in diretta ai protagonisti e alle personalità che saranno presenti alla manifestazione.

E sono molte le novità che vi racconteremo, a partire dal debutto di H2R Mobility for Sustainability (Hall Sud), salone dell´auto sostenibile frutto della partnership strategica fra Rimini Fiera e H2Roma, che si trasferisce così nel quartiere riminese a rappresentare un prestigioso ed esclusivo connubio fra ricerca, industria e istituzioni, ideale per conoscere tecnologie e soluzioni innovative utili a ridurre l´impatto ambientale della circolazione. Attesi marchi quali Mercedes, Fiat, Nissan, Ford, Bmw, Volvo Renault ed altri ancora, oltre alle tecnologie Enel per le colonnine di ricarica. Previsti test drive con 30 auto, aperti ai visitatori e alle aziende espositrici, incontri e anticipazioni sulle nuove frontiere della ricerca.

Altra importante novità è il ritorno di SAL.VE, il salone triennale del veicolo ecologico (pad. A5), dove saranno presenti i prodotti tecnologicamente più avanzati sul mercato degli allestimenti per l´igiene urbana e per la raccolta e il trasporto di rifiuti solidi e liquidi, garantendo ai visitatori la possibilità di scoprire le più recenti innovazioni e di discutere delle loro specifiche necessità con le migliori aziende del settore.

Al settore Waste, nucleo storico da 17 anni, saranno destinati i padiglioni B1-B2-B3-B4-D2. Qui i visitatori troveranno le imprese dedite al recupero, riciclo e valorizzazione del rifiuto, oltre a tutti i servizi per la gestione integrata del ciclo. Al Pad. D2 da segnalare una collettiva di 30 imprese della Provincia di Trento. Al pad. D1 una delle proposte più innovative: le imprese della Bio Based Industry con i grandi player della chimica verde: Novamont, ENI/Versalis, Basf, Mossi&Ghisolfi, Federchimica, Matrica, Biotec, Assobioplastica... mentre al pad. D3 lo spazio sarà dedicato alla sezione Oro Blu, alla quale ha aderito fra gli altri il GISI con le aziende specializzate in analisi, misura e controllo delle acque.

I padiglioni D5 e B5 saranno occupati da KEY ENERGY, il salone dedicato a energia e mobilità sostenibili. Al B5 anche le realtà cooperative che operano nella green economy, richiamate a COOPERAMBIENTE da Legacoop. All´ingresso Est, i padiglioni B7 e D7 accoglieranno i visitatori con l´area dedicata alle Istituzioni e alla grande proposta de La Città Sostenibile, con le tecnologie innovative funzionali alle smart cities. Qui sono previsti incontri, testimonianze, presentazioni di esperienze innovative che intercetteranno l´attenzione della platea internazionale. Al D7 altra novità: la prima edizione di KEY WIND, sezione dedicata all´energia del vento e frutto dell´accordo fra ANEV e Rimini Fiera.

Le imprese del settore bonifiche saranno ai padiglioni C1 e C2, mentre A1-A2-A3-C3 ospiteranno macchinari e sistemi di movimentazione rifiuti. Al C5 le macchine movimentazione terra, legate alla filiera dell´edilizia. In mostra, marchi del calibro di CGT Compagnia Generale Trattori, Liebherr, Volvo, Hitachi, Yakeuchi, Jcb, Atlas Maschinen, Wacher Neuson, Manitou, Cnh, ecc. In programma, promosso da UNACEA, il Construction Equipment Day 2013, appuntamento pubblico annuale dedicato alle macchine per costruzioni (7 novembre). Il programma di quest´anno avrà tre focus: trend economici, ambiente e internazionalizzazione. Nei padiglioni A7 e C7 vedranno protagonisti i grandi player della raccolta e trasporto rifiuto, telaisti che rispondono ai nomi prestigiosi di Mercedes, Renault, Piaggio, Scania, Goupil, ecc.

Infine, saranno presenti anche le più significative realtà industriali della chimica "verde" – fra le altre Novamont, Eni Versalis, Mossi&Ghisolfi, Basf Federchimica. Proprio a loro Venerdì 8 novembre ECOMONDO 2013 dedicherà una mattinata del suo intenso calendario di seminari scientifici, offrendo ai visitatori professionali, grazie anche alla vetrina espositiva presente nei padiglioni, l'occasione di coniugare nuove conoscenze e contatti con le esperienze imprenditoriali, accademiche ed istituzionali più innovative italiane ed europee.

"La 'chimica verdÈ declinata in bioraffinerie e bioindustrie – spiega il professor Fabio Fava, che presiede il Comitato Tecnico Scientifico della manifestazione - rappresenterà, assieme alla chimica sostenibile (ossia processi chimici più efficienti nell'utilizzo delle risorse, più selettivi ed intensificati, con meno solventi e minore produzione di CO2 e di rifiuti), uno spazio scientifico/tecnologico e commerciale emergente di Ecomondo 2013".

La scarsità e i costi del petrolio, unitamente alla necessità di ridurre l'impatto ambientale associato al suo utilizzo nella chimica e a quello dei prodotti chimici convenzionali, rendono l'adozione di strumenti e di strategie della chimica verde in linea con gli orientamenti della Commissione Europea e con le priorità di Bioeconomia del nuovo programma quadro europeo a sostegno della ricerca industriale e l'innovazione.

Gli aggiornamenti al programma degli eventi sono disponibili sul sito www.ecomondo.com. Per seguire la manifestazione in diretta, iscrivetevi sul nostro canale Youtube, seguiteci su Google Plus, Facebook e Twitter.

Roberta Ragni

LEGGI IL NOSTRO SPECIALE ECOMONDO 2013

GreenBiz.it

Network