Menu

expo 2015 trasporti milanoNuovi posti di lavoro nel settore trasporti grazie a Expo 2015. In occasione della Mobility Conference 2014, è nato un nuovo accordo tra il Comune di Milano e la Camera di Commercio per lo sviluppo delle infrastrutture e del settore trasporti in occasione dell’evento che tra un anno vedrà al centro il nostro Paese, con il capoluogo lombardo come proprio fulcro. Gli enti sono al lavoro per promuovere al meglio le iniziative previste per l’Expo e per fornire i collegamenti adatti verso i diversi luoghi in cui si svolgeranno.

Le realtà coinvolte nella giornata di oggi hanno discusso di infrastrutture, mobilità e logistica, all’interno del progetto Milano Smart City. Il settore dei trasporti, in vista dell’Expo e per il periodo 2012-2020, vedrà un indotto di circa 1,8 miliardi di euro e la creazione di 9000 posti di lavoro in Italia. Nella sola Lombardia avremo ben 1,2 miliardi di indotto e 6000 unità di lavoro. Si tratta dei dati ora disponibili per quanto riguarda la crescita occupazionale ed economica legata a trasporti e infrastrutture.

La ricerca sull’impatto dell’Expo su economia e occupazione per quanto riguarda il settore trasporti è stata promossa dalla Camere di Commercio di Milano e dalla Società Expo 2015. Nel contempo, le imprese milanesi e lombarde chiedono a gran voce di potenziare i trasporti in modo significativo.

La Camera di Commercio di Milano indica per il terzo trimestre del 2013 la presenza di 157 mila imprese in Lombardia. Milano è la prima città per numero di imprese, oltre 13 mila. Le città di Bergamo e di Brescia ne comprendono oltre 2000 ciascuna.

Milano e la Lombardia rappresentano l’hub degli investimenti stranieri, secondo quanto comunicato dalla Camera di Commercio, e costituiranno un polo d’attrazione ancora più potente in vista dell’Expo. Il vantaggio è dato dalla volontà della maggior parte degli investitori di investire in altre aree del Paese, dopo aver contato proprio su Milano e sulla sua regione come punto di partenza. La crescita degli investimenti deve però essere garantita dalla presenza di infrastrutture adatte e da un potenziamento del trasporto pubblico, in modo da facilitare sia gli spostamenti che il traffico delle merci.

Oltre al potenziamento dei trasporti e alle nuove opportunità di occupazione, si pensa alla promozione dell’evento, con la creazione di Expo in Città, un'immagine coordinata che consenta ai turisti, ai cittadini e ai visitatori di identificare immediatamente gli appuntamenti, i luoghi e gli eventi di Expo 2015, che si svolgeranno in luoghi pubblici e privati, piazze e parchi, che necessiteranno di collegamenti agevoli per essere raggiunti.

Marta Albè

Leggi anche:

Expo 2015: cercasi specialisti in marketing e waste manager. E non solo

Plannify: sara' la piattaforma di Expo 2015

GreenBiz.it

Network