Menu

giappone fotovoltaico 115 mw eurus Takahoko Chitosedaira

Lo sviluppatore giapponese Eurus Energy Group annuncia che inizierà a breve la costruzione del più grande parco fotovoltaico del Giappone. Diviso in due siti confinanti, avrà una potenza complessiva di 115 MW.

Nel bel mezzo della transizione energetica post Fukushima, il Giappone ha già autorizzato la costruzione di oltre 22 GW di potenza rinnovabile, tanto da aver quasi raggiunto la saturazione virtuale della rete elettrica. Dopo il grande parco eolico che sorgerà di fronte a Fukushima, tra i numerosi progetti già approvati c'è anche il più grande parco fotovoltaico giapponese: quello da 115 MW nella Prefettura di Aomori, nel nord del paese.

L'impianto, come spiega la società, sarà distribuito in due siti per una estensione totale di oltre 100 ettari all'interno del parco industriale di Mutsu-Ogawara. Per raggiungere la potenza di 115 MW verranno installati 510 mila pannelli fotovoltaici monocristallini di Mitsubishi e SunPower.

La scelta del parco industriale di Mutsu-Ogawara non è casuale. Sebbene sia situato a nord e non abbia un clima estremamente favorevole al fotovoltaico, infatti, è uno dei pochi posti rimasti in Giappone con molto spazio a disposizione. Tanto che oggi viene usato come deposito di scorie nucleari di bassa e alta pericolosità e come deposito di prodotti petroliferi.

Quando sarà in funzione, si prevede nel 2015, potrà soddisfare le necessità energetiche di circa 38 mila abitazioni con una conseguente riduzione delle emissioni di CO2 pari a 70 mila tonnellate annue. Tutto questo a due passi dalla pesante eredità nucleare giapponese: il parco fotovoltaico nascerà a meno di 400 km in linea d'aria dalla centrale nucleare di Fukushima.

Peppe Croce

LEGGI anche:

- Eolico offshore: la centrale più vasta del mondo sorgerà a Fukushima

- Rinnovabili in Giappone: la rete elettrica è già quasi satura

- Il Giappone punta sul fotovoltaico: saranno installati 636 MW entro il 2015

GreenBiz.it

Network