Menu

fvgrecia 450x300Al via da giugno in Grecia il nuovo programma di incentivi destinati al fotovoltaico. Saranno però meno generosi di oltre il 40% rispetto a quelle precedenti.

I NUOVI INCENTIVI – Secondo le cifre diffuse dal ministero dell’Ambiente greco e riportate da PV Magazine, i parchi fotovoltaici al di sopra dei 100kW allacciati alla rete da febbraio 2013 riceveranno 95 euro a MWh di energia prodotta. Ad agosto dello scorso anno era stato annunciato che la tariffa incentivante per questi impianti sarebbe stata di 171.9 euro, adesso invece viene ridotta del 44.7%. Inoltre, per gli impianti al di sopra di 100kW la tariffa era di 225euro/MWh, ora viene ridotta a 120 euro/MWh, vale a dire del 46.6%. Allo stesso tempo, per gli impianti connessi da febbraio 2013 a reti autonome riceveranno un inventivo pari a 100 euro/MWh. Ci sarà poi una riduzione progressiva da febbraio 2014 e passeranno rispettivamente a 90, 115 e 95 euro/MWh.

Ecco l'elaborazione grafica della riduzione:

fvgrecia tab

LE SPIEGAZIONI UFFICIALI – Il motivo della riduzione è quello di arginare il deficit del Renewable Energy Sources Fund, vale a dire del fondo che viene usato proprio per finanziare le energie pulite. Il deficit a fine febbraio era di ben 301.7 mln di euro. Dal ministero ricordano poi che il target di 2.2 GW di fotovoltaico al 2020 è già stato raggiunto.

NOVITA’ ANCHE PER GLI IMPIANTI SU TETTO – Nemmeno questa categoria è stata esclusa dalle novità. Gli impianti su tetto collegati alla rete da febbraio 2013 riceveranno incentivi pari a 125 euro/MWh (-47.6%) e si arriverà a 80 euro/MWh ad agosto 2019.

Anna Tita Gallo

GreenBiz.it

Network