Menu

fotovoltaico india disputa usa wtoIl Governo indiano rifiuta la conciliazione internazionale per risolvere la disputa sul fotovoltaico con gli Stati Uniti. Che gli rimproverano l'eccessiva protezione dei prodotti nazionali all'interno del piano statale di incentivi al solare elettrico.

L'imponente Jawaharlal Nehru National Solar Mission (JNNSM), cioè il piano indiano di incentivi al fotovoltaico, discrimina eccessivamente i pannelli solari prodotti negli Stati Uniti. Questo a causa del "domestic content requirement" (DCR), cioè dell'imposizione che almeno il 50% dei materiali e della manodopera utilizzati per costruire i parchi fotovoltaici che riceveranno gli incentivi sia made in India.

Nella prima tornata di aste per gli incentivi l'India aveva tenuto fuori dal DCR la tecnologia a film sottile, permettendo agli americani di esportare nel paese asiatico una gran quenatità di pannelli di questo tipo. Che sono particolarmente adatti alle condizioni climatiche indiane, sono più economici di quelli a silicio cristallino e, soprattutto, vedono gli USA come leader mondiali del settore.

La seconda tornata, però, impone il DCR anche sul film sottile. Gli Stati Uniti si sono rivolti alla World Trade Organization, per ottenere l'abolizione dei requisiti domestici per i pannelli fotovoltaici incentivati in India. La procedura prevede che l'India possa accettare o rifiutare la creazione di un panel di esperti internazionali per chiudere la disputa. Ma gli indiani, come riporta PV-Tech, avrebbero rifiutato questa possibilità.

Ciò vuol dire che dei 750 MW di pannelli fotovoltaici che verranno installati nei prossimi mesi e incentivati dalla JNNSM ben 375 MW dovranno contenere parti realizzate in India. Tutto ciò non potrà che accrescere i timori sulla reale efficacia degli incentivi indiani e sulla stessa realizzabilità pratica del piano statale.

Peppe Croce

Leggi anche:

Investimenti rinnovabili: +10% nel primo trimestre 2014 grazie a fotovoltaico su piccola scala

Fotovoltaico in India, nuovo parco nel deserto per IBC Solar

Ashden Awards: 10 tecnologie energetiche sostenibili per i Paesi in via di sviluppo

GreenBiz.it

Network