Menu

Offshore-ScoziaSarà costruito in Scozia il più grande parco eolico off-shore del mondo. Il progetto è di proprietà della Moray Offshore Renewables Ltd che vorrebbe realizzare un vero e proprio esercito di 339 turbine in tre parchi eolici, distanziati tra loro e a circa 22 chilometri dalla costa di Caithness.

Il progetto, dal costo di 4,5 miliardi di sterline, si stima avrà la potenza necessaria a rifornire di energia un milione di famiglie scozzesi. Il piano di costruzione è diviso in due parti che prevedono, rispettivamente, la stazione di generazione situata in mare aperto e le necessarie infrastrutture di trasmissione. L'energia elettrica generata dal sistema verrà inviata dalla Moray Firth alla terraferma e, da qui, verrà poi distribuita ai privati e alle fabbriche.

In una nota diffusa dalla stessa Moray Offshore Renewables si legge: "Come paese, abbiamo bisogno di dedicare una parte della nostra terra e delle risorse idriche alla costruzione di nuove infrastrutture per la produzione di energia elettrica e ci sono molte ragioni per cui si è proposto quell'area per la costruzione dell'Outer Moray Firth ed occorre far buon uso di questo spazio per lo sviluppo dell'energia eolica offshore".

Ovviamente, si attende il consenso allo start up da parte del Governo scozzese. I piani del progetto sono al vaglio già dalla scorsa estate da parte dell'agenzia governativa Marine Scotland che, a quanto pare, vuole ben valutare la proposta presentata dalla joint venture di imprese, nello specifico EDP Renewables e Repsol Nuenas Energias UK. Nel frattempo, i legali dell'Highland Council caldeggiano alle autorità locali di non sollevare obiezioni al progetto che potrebbe rivelarsi decisivo per l'intero paese.

Il parco eolico sarà composto da un minimo di 189 turbine ad un massimo di 339 con un'altezza massima di 204 metri. E verranno disposte su un'area di 295 chilometri quadrati. L'intera centrale eolica off-shore sarà quindi in grado di produrre fino a 1.500 MW di energia. "Moray Offshore Renewables fornirà un vantaggio al settore delle energie rinnovabili a livello mondiale, spostando questa tecnologia da un progetto dimostrativo su scala commerciale, in grado di soddisfare una parte significativa del fabbisogno energetico della nazione".

Federica Vitale

Leggi anche:

- Eolico: nuova centrale off-shore da 288 MW in Germania

- SQWID: la turbina eolica off-shore alimentata da vento e maree

GreenBiz.it

Network