Menu

mit incadescenza

Addio alle lampadine a incandescenza? Forse no. Dal MIT infatti arriva il progetto per una nuova lampadina a incandescenza 3 volte più efficiente del LED.

Pare che la nuova lampadina imiti meglio la luce naturale rispetto alle moderne lampadine a basso consumo energetico e che nello stesso tempo possa risultare economica sia per quanto riguarda la produzione che per la vendita.

Di solito le comuni lampadine a incandescenza a basso costo sono efficienti solo al 5% e disperdono il 95% della restante energia in atmosfera. I ricercatori del MIT hanno pensato di avvolgere il filamento della lampadina con una struttura cristallina speciale con l’obiettivo di riciclare l’energia che di solito viene persa.

Il risultato è una lampadina a incandescenza che emette una luce calda e che raggiunge livelli di efficienza del 40%. Si tratta di un enorme miglioramento rispetto alle lampadine tradizionali e inoltre secondo gli esperti del MIT la qualità della luce emessa è migliore.

Infatti la lampadina permette di evitare la luce bianca molto fredda tipica dei LED e di imitare il calore della luce naturale diurna. Gli esperti hanno spiegato che il dispositivo ha dimostrato di saper produrre una resa quasi ideale per quanto riguarda le tonalità della luce.

Si tratta dunque di un sistema che permetterebbe di recuperare l’energia dispersa e nello stesso tempo di produrre una luce più gradevole. I risultati del lavoro sono stati pubblicati sulla rivista scientifica Nature Nanotechnology da tre professori del MIT.

Marta Albè

Fonte foto: MIT

Leggi anche:

Aggiungi commento

Le idee e le opinioni espresse dai lettori attraverso i commenti a non rappresentano in alcun modo l'opinione della redazione e dell'editore. Gli autori dei messaggi rispondono del loro contenuto.


Codice di sicurezza
Aggiorna

Chi siamo

Network