Menu

fondi caffe biocarburantiRicavare carburante per l’auto dai fondi di caffè. Una ricerca condotta presso l’Università di Bath suggerisce che il caffè sarà la nuova frontiera dei biocarburanti. Dal caffè macinato si potrebbero infatti estrarre sostanze utili per la loro produzione.

Un team di ricercatori del Centre for Sustainable Chemical Technologies ha pubblicato di recente, sulla rivista ACS Journal Energy & Fuel, uno studio secondo cui sarebbe possibile ricavare biocarburanti dal caffè macinato (ricavato dai fondi di caffè e dai chicchi scartati dall'industria alimentare) dopo averlo lasciato in infusione in un solvente organico.

La ricerca ha inoltre mostrato che, mentre varietà differenti di caffè possono avere gusti diversi, ci sono ben poche variazioni per quanto riguarda il biodiesel ottenuto. “La resa e il quantitativo del biodiesel possono differire a seconda delle risorse disponibili. Dunque l’uniformità rilevata per quanto riguarda il biodiesel ottenuto dal caffè è una buona notizia per i produttori e gli utilizzatori di biocarburanti” - ha spiegato il dottor Chris Chuck, ricercatore dell’Università di Bath.

Ha inoltre aggiunto che il biodiesel dal caffè potrebbe essere facilmente prodotto in grandi quantità adatte alla commercializzazione. Ciò eviterebbe l’impatto sui terreni agricoli delle coltivazioni destinate esclusivamente alla produzione di biocarburanti.

“Ogni anno nel mondo si producono circa 8 milioni di tonnellate di caffè. E i fondi di caffè contengono fino al 20% di oli per unità di peso” - ha spiegato Chuck - “Questi oli hanno proprietà simili a quelli utilizzati oggi per la produzione di biocarburanti. Ma mentre in quel caso si tratta di coltivazioni dedicate, l’utilizzo dei fondi di caffè permette di produrre biocarburanti di seconda generazione davvero sostenibili.

I ricercatori sanno che la produzione di biocarburanti dai fondi di caffè potrebbe risultare limitata dalla disponibilità del materiale di partenza, ma sperano che i produttori e i rivenditori di caffè possano sfruttare l’occasione e mettere a disposizione gli scarti per ridurre il proprio impatto ambientale.

Gli esperti stimano che un piccolo "coffee shop" possa produrre circa 10 kg di fondi di caffè al giorno, che potrebbero essere utilizzati per ottenere circa 2 litri di biocarburante. Non bisogna sottovalutare, infine, la quantità di scarti prodotti dall’industria che si occupa di tostare i chicchi di caffè. I biocarburanti provenienti dai fondi e dai chicchi di caffè di scarto saranno dunque la risorsa sostenibile del futuro?

Marta Albè

Leggi anche:

Fondi di caff È: Starbucks li riutilizza per produrre mangime destinato ai bovini da latte

Curface: ovvero come produrre sedie e tavoli dai fondi di caffè

Curface: ovvero come produrre sedie e tavoli dai fondi di caffè

Aggiungi commento

Le idee e le opinioni espresse dai lettori attraverso i commenti a non rappresentano in alcun modo l'opinione della redazione e dell'editore. Gli autori dei messaggi rispondono del loro contenuto.


Codice di sicurezza
Aggiorna

Chi siamo

Network