Menu

green dieselUn nuovo biocarburante, ancora più ecologico e low cost potrebbe essere realizzato grazie alle alghe e agli oli. Presso gli Ames Lab, gli scienziati hanno sviluppato una nanoparticella in grado di produrre diesel green, un combustibile alternativo creato dall'idrogenazione di oli da materie prime rinnovabili come le alghe.

Il metodo parte dal processo di produzione del biodiesel che si realizza da grassi e oli che reagiscono con alcoli. Normalmente, quando si produce biodiesel da una materia prima ricca di acidi grassi liberi come l'olio ricavato dalle microalghe, è necessario separare tali acidi, perché potrebbero ridurre l'efficacia del catalizzatore. Successivamente, è possibile eseguire le reazioni catalitiche che producono il carburante.

Questo il procedimento alla base del nuovo diesel prodotto presso l'Ames Lab. La tecnica si è basata però sulla progettazione di nanoparticelle multifunzionali in grado di svolgere più processi in uno, risparmiando tempi e costi. “Contrariamente al biodiesel, il green diesel è prodotto per idrogenazione di grassi e oli e la sua composizione chimica è molto simile a quella del diesel a base di petrolio. Il diesel verde ha molti vantaggi rispetto al biodiesel, è più stabile e ha una densità di energia superiore,” ha spiegato Igor Slowing, a capo del progetto.

ameslab green diesel

Merito delle nanoparticelle porose. Esse contengono gruppi amminici che catturano gli acidi grassi liberi mentre le nanoparticelle di nichel catalizzano la conversione degli acidi in diesel green. Il nichel è stato studiato ampiamente dalla comunità scientifica perché è circa 2000 volte meno costoso come alternativa ai metalli nobili tradizionalmente usati nell'idrogenazione degli acidi grassi, tra cui platino o palladio.

Ma Slowing, insieme a Kapil Kandel, James W. Anderegg, Nicholas C. Nelson e Umesh Chaudhary, ha modificato il processo ulteriormente utilizzando il ferro come catalizzatore. Il motivo? È 100 volte più economico del nichel, riducendo anche la perdita di CO2 nel processo

Secondo gli esperti, la tecnologia risultante dovrebbe, in linea di principio, essere scalabile per l'industria.

Francesca Mancuso

LEGGI ANCHE:

Biocarburanti: nuovi regolamenti UE rimandati al 2015

Biocarburanti: dal Parlamento europeo nuove regole per tutelare l'agricoltura

Biocarburante dalla CO2 per combattere i cambiamenti climatici

Biocarburanti per aerei: quali prospettive con il green diesel?

Aggiungi commento

Le idee e le opinioni espresse dai lettori attraverso i commenti a non rappresentano in alcun modo l'opinione della redazione e dell'editore. Gli autori dei messaggi rispondono del loro contenuto.


Codice di sicurezza
Aggiorna

Chi siamo

Network