Menu

africa rinnovabili 0L'African Renewable Energy Fund (AREF) ha raccolto 100 milioni di dollari per lo sviluppo di progetti di energie rinnovabili nell'Africa subsahariana.

Il fondo, che potrebbe raddoppiare nei prossimi mesi attraverso nuove donazioni, sarà gestito da Berkeley Energy Africa, sarà destinato a operatori indipendenti e finanzierà opere di solare, eolico, geotermico, idroelettrico e biomasse, purchè abbiano una connessione alla rete elettrica e garantiscano una più capillare diffusione dell'energia nel continente africano.

Il fondo parteciperà con una quota compresa tra i 10 e i 30 milioni di dollari alla fase iniziale di ciascuno dei progetti in cantiere, prevedendo anche un impegno economico ulteriore in quelli di maggiore portata.

Lo sponsor principale del fondo è la African Development Bank (AfDB), che ha contribuito alla sua costituzione con un investimento di 65 milioni di dollari e che sembra un partner solido e qualificato, avendo già preso parte, nel corso degli anni, a iniziative analoghe, quali Sustainaible Energy For Africa e Sustainable Energy for All.

"In qualità di maggiore partner finanziario africano, comprendiamo la necessità di supportare sia progetti piccoli che progetti su ampia scala con l'obiettivo di promuovere una crescita sostenibile e inclusiva in Africa" – ha commentato in un comunicato Gabriel Negatu, direttore regionale per l'Africa orientale dell'AfDB.

All'ambizioso progetto, che punta a coniugare al meglio sviluppo economico, responsabilità sociale ed energie pulite, partecipano anche altri investitori di rilievo, quali ad esempio African Biofuel and Energy Company e West African Development Bank, insieme ad altre società e ad altri istituti di credito africani, europei e americani.

Lisa Vagnozzi

LEGGI anche:

La ripresa delle rinnovabili? Passa per il Mediterraneo e l'Africa

Fotovoltaico 2014: dove conviene investire nel mondo?

GreenBiz.it

Network